I carabinieri arrestano 4 ragazzi: erano "la banda dell'Iphone"

Alla vigilia di Natale avevano sottratto lo smartphone ad un ragazzo

PALERMO, 26 dicembre - I carabinieri della Stazione di Mezzo Monreale hanno sgominato una banda di rapinatori. In manette Cosimo Verduci, 23 anni, un 16enne e un 17enne. I tre, in pieno centro, hanno aggredito un 23enne che, dopo essere stato scaraventato sul cofano di un'auto parcheggiata in via Monteleone e sotto la minaccia di una bottiglia di vetro, e' stato rapinato del proprio Iphone e della somma di 25 euro.

Botti di Capodanno, al via l'azione preventiva della Polizia

Al Mercatino di Natale sequestrati 17 chili di materiale esplodente

PALERMO, 26 dicembre - Con l'approssimarsi del fatidico appuntamento con la mezzanotte del 31 dicembre, si fa sempre più stringente l'azione di contrasto della Polizia di Stato al commercio di materiale esplodente.
Equipaggi di Polizia sono dispiegati in città presidiando massicciamente le zone popolari ed i mercatini rionali, luoghi, cui gli amatori del settore dei botti illegali, tradizionalmente, si rivolgono nell'immediata vigilia della festività di fine anno. Nelle ultime settimane, personale della squadra della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale, ha effettuato controlli presso esercizi commerciali dove vengono venduti anche artifici pirotecnici.

Max Gazzè batte Vinicio Capossela, sarà lui l'ospite per la notte del 31 dicembre

La serata costerà 128 mila euro, Iva inclusa

PALERMO, 21 dicembre - Il gruppo di lavoro costituito presso l'assessorato alla Cultura di Palermo per l'esame delle proposte relative alle manifestazioni da realizzare nell'ambito delle festivita' natalizie, ha affidare la realizzazione della serata del 31 dicembre al soggetto che ha proposto Max Gazze'. La serata e' stata dunque affidata all'Associazione culturale Levana per un costo di 128.000 euro iva inclusa. Gazze' ha avuto la meglio sulla proposta di Vinicio Capossela.

Mafia: sequestrati a Palermo beni per 2,5 milioni

provvedimenti scattati ai danni di Giuseppe Anzalone e Vincenzo Tumminia

PALERMO, 18 dicembre - Attività commerciali, terreni, fabbricati e disponibilita' finanziarie, per un totale di circa 2,5 milioni di euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Palermo che ha eseguito due provvedimenti emessi dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale. Il primo riguarda Vincenzo Tumminia, 43 anni, arrestato il 12 dicembre 2012 per associazione mafiosa come affiliato alla famiglia di Altarello, e condannato nel giugno dello stesso anno dalla Corte di Appello di Palermo a 6 anni per riciclaggio aggravato.

Accusati di furto ai danni dell'azienda, arrestati cinque dipendenti RAP

Avrebbero sottratto carburante e vestiario. LE FOTO

PALERMO, 17 dicembre - Questa mattina, agenti appartenenti al Commissariato di Pubblica Sicurezza "Brancaccio", su segnalazione anonima e dopo un'attività di osservazione, hanno tratto in arresto cinque dipendenti della Società Partecipata "RAP" , l'azienda che si occupa della raccolta e dello smaltimento dei rifiuti, che, con diverso inquadramento e qualifica, ma tutti appartenenti al settore carburanti, si sono resi responsabili del reato di peculato in concorso.

Sorpresi a rubare gasolio da mezzi aziendali, licenziati due operai Amap

Costantino: "Provvedimento doloroso, ma necessario"

PALERMO, 17 dicembre - Il Consiglio di Amministrazione dell'AMAP ha deliberato ieri il licenziato di due dipendenti che nel mese di ottobre erano stati arrestati in flagranza di reato dai carabinieri perché sorpresi a rubare gasolio da un mezzo aziendali. I due lavoratori, G.G.F. di 45 anni e L.G. di 44 erano stati notati il 17 ottobre ad un svincolo dell'autostrada Palermo-Catania mentre riempivano alcune taniche dal serbatoio dell'autocarro di proprietà dell'azienda.

Rifiuti: emergenza Palermo,Orlando fa appello a "responsabilità"

"Da questa situazione o ne usciamo tutti o non ne esce nessuno"

PALERMO, 16 dicembre - Mentre Palermo e' sull'orlo di una nuova emergenza rifiuti, invasa da cumuli di pattume per le strade, il sindaco Leoluca Orlando diffonde una lettera aperta ai cittadini e ai lavoratori delle fallite aziende del gruppo Amia, ora riassorbiti nella nuova societa' comunale Rap. Si tratta di un appello "all'onesta' e alla responsabilità", perche' "da questa situazione o usciamo tutti o non esce nessuno. Se non si risolvera' l'attuale situazione, a pagare le conseguenze saremo tutti, tutti i cittadini di Palermo, tutti i lavoratori dell'Amia".

Le graduatorie di ammissione alle facoltà di medicina dovranno essere rifatte

universit degli studi di palermo

Il Tar di Palermo accoglie il ricorso presentato da un giovane palermitano

PALERMO, 11 dicembre - Soddisfatti o rimborsati? Purtroppo, in questo caso il ripetuto slogan pubblicitario suscita ben poca ilarità. In ballo, infatti, i risultati dei test di ingresso alle facoltà di medicina e scienze infermieristiche sostenuti da tantissimi ragazzi, a livello nazionale.

I Test da subito hanno scatenato non poche polemiche, a causa dell'abolizione del "bonus maturità" da parte del Consiglio dei Ministri con il nuovo decreto scuola, decisione adottata proprio quando erano in svolgimento le prove per l'ingresso alle varie facoltà. Ma non solo, molti candidati infatti si erano già lamentati dello svolgimento dei test stessi, ritenuti non regolari in alcuni atenei per violazione del diritto all'anonimato.

Ritenuto l'autore di sei rapine alla Posta, arrestato 24enne palermitano

In due mesi i colpi gli avevano fruttato circa 15 mila euro

PALERMO, 7 dicembre - E' ritenuto responsabile di ben sei assalti ad altrettanti sportelli postali nel giro di poco più di due mesi, ma adesso è stato incastrato dalla Polizia ed arrestato. si tratta di Antonino Lotà, 24 anni, residente in via Altofonte. A mettergli le manette sono stati gli agenti della Polizia di Stato appartenenti alla sezione "Antirapina" della Squadra Mobile di Palermo.

Federalberghi ottimista: a Palermo + 18% di presenze straniere

teatromassimo

Ma il gap è ancora grosso rispetto agli anni passati

PALERMO, 6 dicembre - Il turismo nella citta' di Palermo sembra vada per la ripresa ma il gap economico con gli anni precedenti e' ancora troppo profondo per poter parlare di aumenti tangibili di produttivita' delle imprese alberghiere. Questo e' solo uno tra i principali argomenti emersi ieri, durante l'Assemblea di Federalberghi Palermo che si e' svolta presso l'Astoria Palace Hotel.

Sarebbero vicini a Matteo Messina Denaro, sequestro per 50 milioni di euro alla famiglia Niceta

sequestro niceta

Azione condotta dalla Guardia di Finanza e dai carabinieri. IL VIDEO

PALERMO, 6 dicembre - Un ingente patrimonio, costituito da diversi complessi aziendali, attività commerciali, immobili di pregio e disponibilità finanziarie, del valore complessivo di circa 50 milioni di euro, è stato sequestrato in esecuzione di un provvedimento emesso dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Palermo nei confronti della famiglia di Niceta, noti imprenditori di Palermo, su richiesta della Procura della Repubblica – Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo.

Edilizia: Ance, in Sicilia 270 giorni di attesa per una licenza

edilizia

Tre mesi in più rispetto alla media nazionale

PALERMO, 5 dicembre. - Per il rilascio di una concessione edilizia nel settore residenziale in Sicilia si attendono fino a 270 giorni, ossia tre mesi in piu' dei 175 giorni della media nazionale e peggio anche della media delle quattro regioni dell'Obiettivo Convergenza, che e' di 233 giorni. Nel settore non residenziale la media siciliana scende a 239 giorni e si avvicina ai 234 delle quattro regioni del Sud ma resta lontanissima dai 159 giorni del dato nazionale. I numeri emergono dalla rilevazione del Formez PA condotta nel 2012 sui dati forniti dai Comuni per il 2011, nell'ambito di un progetto PON GAS di cui si e' discusso oggi a Palermo nella sede dell'Ance regionale.

 

Terrorizzavano i frequentatori della movida palermitana, manette per due diciannovenni

A Salvatore Asciutto ed Emanuele Garofalo sono contestate cinque rapine

PALERMO, 4 dicembre - Due diciannovenni terrorizzavano i giovani frequentatori della movida palermitana, con dei veri e propri assalti per rapinarli, senza farsi scrupolo eventualmente di picchiarli con calci e pugni. Sono stati arrestati dagli agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla sezione "Contrasto al Crimine diffuso" della Squadra Mobile di Palermo.

L'allarme di Confartigianato: i parrucchieri non ce la fanno più

Un momento di gravi crisi per il settore degli acconciatori

PALERMO, 4 dicembre - "I parrucchieri non ce la fanno più. Le tasse superano di gran lunga gli incassi e le attività commerciali sono vuote".. A dichiararlo è il presidente di Confartigianato Imprese Palermo, Nunzio Reina. Un momento davvero difficile, come per tante categorie quello degli operatori del settore della cura dei capelli

Rapinano un supermercato, due fratelli arrestati dalal Polizia

polizia-di-stato

Sono stati presi dopo un breve inseguimento

PALERMO, 5 dicembre - Due fratelli, Francesco ed Ignazio D'Alessandro, rispettivamente, 20 e 18 anni, entrambi pregiudicati, sono stati arrestati ieri sera dagli agenti della Polizia di Stato appartenenti all'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico: sono ritenuti responsabili di rapina aggravata in concorso ai danni del Supermercato "Conad" di via Di Giorgi.