Domani il liceo di Monreale “Basile D’Aleo riceverà la bandiera nazionale

L’iniziativa rientra tra quelle programmate nell’ambito della giornata nazionale delle Forze Armate

PALERMO, 3 novembre – Domani a Palermo, alle 9.30, di concerto con la Prefettura, dopo l’alzabandiera in piazza Vittorio Veneto, verrà deposta una corona in memoria al monumento ai Caduti e, a seguire, verrà consegnata la Bandiera Nazionale all’istituto scolastico di Monreale “Basile-D’Aleo”.

L’iniziativa rientra fra quelle inserite nel programma dei festeggiamenti nell’ambito della giornata nazionale delle Forze Armate che si svolgeranno a Palermo.
Le Forze Armate rappresentano la massima espressione dell’identità e dell’unità nazionale, principi che nel contesto attuale, costituiscono un riferimento permanente ed imprescindibile. Sono patrimonio di tutti, un irrinunciabile elemento di continuità tra passato, presente e futuro. Un Paese che vuole un futuro non può prescindere dal proprio passato.
Le Forze Armate sono legate indissolubilmente all’Italia e al suo popolo, di cui sono da sempre, servitori, difensori e custodi dei valori democratici della Repubblica. I Nostri Soldati, provenenti da ceti, culture e appartenenze differenti, sono l’espressione della fusione di una società globale e la manifestazione dei suoi valori e non solo rappresentano l’Italia, ma si sentono l’Italia.
Ogni giorno 180.000 tra uomini e donne delle Forze Armate: Soldati, Marinai, Avieri e Carabinieri, “Italiani in uniforme” sono impegnati nell’assolvimento del proprio servizio in Italia e all’estero.
La connotazione d’impiego multidisciplinare, ha portato un impegno in prima linea sul territorio nazionale, spesso al fianco del Servizio Nazionale di Protezione Civile a sostegno delle popolazioni colpite da calamità naturali in: Abruzzo, Emilia Romagna, Sardegna e Puglia, oltre che a supportare le Forze di Polizia nel controllo del territorio a garanzia della sicurezza della collettività, ad esempio con le operazioni “Strade Sicure”, “Terra dei Fuochi” e “Mare Nostrum”.
Ogni giorno più di 4.500 militari italiani sono impegnati ad adempiere al loro dovere nelle missioni all’estero, lontani dalla madrepatria, in diversi teatri di crisi, spesso in condizioni gravose e talvolta fino alle estreme conseguenze, come purtruppo è accaduto anche recentemente.
La comunità internazionale è grata a questi uomini e queste donne che, con il loro bagaglio di umanità e coraggio, cooperano nelle aree di crisi con le popolazioni locali, portando protezione, stabilità e la speranza di un futuro migliore.
Domani a Palermo, alle ore 9:30, come detto, di concerto con la Prefettura, dopo l’alzabandiera in piazza Vittorio Veneto, verrà deposta una corona in memoria al monumento ai Caduti e, a seguire, verrà consegnata la Bandiera Nazionale all’istituto scolastico di Monreale “Basile-D’Aleo”.
Per tutta la giornata molte caserme resteranno aperte alle visite dei cittadini che potranno anche assistere ad una serie di eventi.
In particolare, oltre alla celebrazione di piazza Vittorio Veneto:
- in piazza del Parlamento, lo schieramento dei mezzi di tutte le FF.AA. e dei Corpi Armati dello Stato con i relativi info point;
- in via Vittorio Emanuele, lo schieramento di mezzi delle Forze Armate e della Guardia di Finanza;
- in piazza del Parlamento, presso la Caserma “Rosolino Pilo” e la Caserma “Carlo Albero della Chiesa”, è allestita una mostra statica di mezzi e materiali con percorsi storico museali;
- in via Ruggero Settimo e piazza Verdi, nelle vetrine di alcuni negozi, sono state allestite una serie di esposizioni di uniformi ed oggettistica delle Forze Armate;
- dalle ore 9 alle ore 13, si terranno delle conferenze rivolte agli studenti a cura dell’Infoteam interforze presso la chiesa di San Giacomo dei militari sita in via Vittorio Emanuele all’interno del complesso di Caserme Dalla Chiesa – Calatafimi;
- alle ore 18:30 in Piazza Verdi sulla scalinata del Teatro Massimo, si terrà il concerto della Fanfara del 12° Reggimento Carabinieri Sicilia e della Fanfara dei Bersaglieri in congedo che da piazza Politeama si sposterà a piazza Verdi unendosi in musica con i Carabinieri. Chiuderà la dimostrazione l’esecuzione dell’Inno Nazionale

Il 4 novembre è un evento che consolida il rapporto di fiducia e affetto tra i cittadini italiani e i militari, rapporto che si è accresciuto nel tempo, specie nei momenti di difficoltà del Paese.
La festa delle Forze Armate e dell’unità Nazionale è la giornata per ricordare e consolidare questo legame tra il Paese e le donne e gli uomini che lo difendono.

 

module Banner random articolo}

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna