Decennale Premio Donnattiva 2018, giovedì la cerimonia di premiazione

Ina Modica: “Nasce la rete fra le donne per creare uno scudo forte”

MONREALE. 6 marzo - Il riconoscimento dell’eccellenza declinata al femminile, conferito dall’associazione Donnattiva, taglia il traguardo del decennale della manifestazione che quest’anno è dedicato alle donne vittime di violenza.

Il prossimo 8 marzo, in occasione della “Giornata della Donna”, presso Villa Malfitano, alle ore 18, il premio sarà conferito ad un gruppo di donne che si sono distinte nel campo delle professioni e dell’imprenditoria e del giornalismo. La manifestazione, patrocinata dall’associazione Donnattiva, dalla Presidenza della Regione siciliana, dalla Presidenza dell’Ars, dal Comune di Monreale, dall’Ordine dei giornalisti, da Assostampa, da Confcommercio, da Unicredit, dall’Associazione commercianti Monreale, da Logos, Euromanager sanità, Istituto Regionale Vite e Oli, Siculia, Consorzio Area Vita vedrà la partecipazione di insigni esponenti istituzionali.

Per onorare il traguardo dei 10 anni, la presidente Ina Modica ha lanciato l’idea, che assumerà fisionomia concreta proprio nella giornata di giovedì prossimo, 8 marzo, di creare una rete fra le donne che sono state premiate nel corso di questo decennio. L’incarico di coordinare l’iniziativa è stato affidato all’archeologa Enza Cilia. Nel corso della serata sarà presentata anche una sintesi dei risultati ottenuti in questi anni dal Centro di Ascolto “Donnattiva” che grazie alla Caritas Diocesana, segue volontariamente casi di disagio e violenze su donne e minori.

La sentita esigenza – ha spiegato Ina Modica (nella foto) - di unire competenza, esperienza e poliedriche attività, che vanno dal sociale allo scientifico, da compiti amministrativi o di governance a tonificanti compiti di indirizzo alle giovani promesse della nostra Sicilia, consentirà a tutte le Donne attive premiate nel tempo, di continuare a rappresentare il merito e valori civili, fungendo da ‘tutor’ per le professioni di ieri e di oggi. Ma ciò che più importante è quello di creare uno scudo forte a sostegno delle donne e dei minori che vivono situazioni di violenza”.

 

Il premio, nel 2018, sarà conferito ad Antonella De Miro, prefetto di Palermo, Valeria Andò, docente universitaria, Maria Cristina Busi Ferruzzi, imprenditrice, Maria Immordino, docente universitaria, Alessandra Kustermann referente del Pronto Soccorso per vittime di violenza sessuale e domestica, del Policlinico di Milano, Flora Inzerillo, psicologa, Paola Filippone, imprenditrice e stilista, Rosaria Maida, vice questore, Rosalba Muratori, medico. Il riconoscimento, nato in ambiente giornalistico, andrà a quattro giornaliste: Antonella Folgheretti, Loredana Passerello, Desiree Ragazzi, Vicki Sorci. Un premio sarà conferito alla memoria dei giornalisti Clara Picciotto, Marcello Clausi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna