Il talento del pianista Marco Orsini in favore dei più deboli

Il maestro si esibirà al Circolo di Cultura “Italia” su invito dell’associazione no profit “La casa delle Gioie”

MONREALE, 28 agosto – Si svolgerà venerdì 28 settembre alle 18,15 al Circolo di Cultura “Italia” di piazza Vittorio Emanuele l’esibizione del musicista Marco Orsini giovane talento palermitano.

 

“Gli altri siamo noi” questo il leitmotiv dell’iniziativa promossa dall’associazione di volontariato “La Casa delle Gioie” nata a Monreale qualche mese fa per volontà di un gruppo di persone che hanno deciso di spendere il proprio tempo al servizio dei più deboli e aiutare i più bisognosi, e dal Circolo di Cultura Italia con il patrocinio del Comune di Monreale.
Una raccolta di fondi da devolvere a famiglie e bisognosi, attraverso l’acquisto di generi di prima necessità, questo lo scopo principale della manifestazione musicale.
La musica del giovane artista per i più deboli, per gli altri, che si fa veicolo di un messaggio di condivisione e aggregazione di soggetti che svolgono un’azione di aiuto e di solidarietà verso gli altri.
Musica e associazionismo due realtà che insieme possono fare molto in un momento di grandi difficoltà come quello che stiamo attraversando.

L’evento curato da Benedetto Rossi vedrà la partecipazione del sindaco Piero Capizzi, del presidente del circolo culturale Claudio Burgio e di Enza Cangemi presidente dell’associazione di volontariato “La Casa delle Gioie”.
Docente di pianoforte, dopo aver vinto un concorso a cattedra al Liceo Musicale Regina Margherita di Palermo, Marco Orsini nato nel 1985 non vedente dalla nascita ha fatto della musica la sua ragione di vita, una passione che ha sviluppato con naturale e coinvolgente studio della musica e del pianoforte.
Marco Orsini altre a suonare il pianoforte è direttore d’orchestra, la sua eccezionale capacità di localizzazione e capacità mnemonica delle partiture sua dote innata, associata alla gestualità, fanno di lui un caso raro e straordinario nella storia della musica, capace di superare le difficoltà legate alla sua condizione di cecità.
Un’estensione fisica attraverso i sensi che gli consente di esprimere emozioni e sensazioni che toccano le corde dell’animo umano.
Il repertorio musicale spazia dalla musica classica, Mozart, Beethoven, Chopin, Schubert, Bach e Debussy i suoi prediletti, alla musica contemporanea, fino alla produzione di pezzi musicali composti dal maestro.
Una manifestazione all’insegna della solidarietà e di buoni propositi accompagnata dal talento musicale di un’artista la cui musica ha il grande pregio di coinvolgere diverse realtà territoriali nell’intento di fare qualcosa di concreto per coloro i quali vivono un momento di sofferenza.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna