Altofonte, tentativo di furto all’interno del palazzetto dello sport

Forzati i lucchetti e divelte alcune porte dell’impianto

ALTOFONTE, 3 gennaio – Nel palazzetto dello sport di Altofonte dedicato al generale Goffredo Canino, nell’arco di tempo che va dal 30 dicembre al 1° gennaio, quando nell’impianto per festività non si è svolta alcuna attività alcuni individui dopo avere forzato i lucchetti e avere divelto alcune porte si sono introdotti nei locali amministrativi e nei magazzini.

Sono i locali dove i responsabili delle società che fruiscono dell’impianto custodiscono la documentazione e il materiale sportivo utilizzato dagli atleti per allenarsi e per partecipare alle competizioni. I mobili ed i cassetti degli uffici sono stati messi a soqquadro e si è registrato anche il tentativo di scasso, forse per impadronirsi delle monete contenute in essa, di una macchinetta che prepara caffè e bevande.
Il tentativo di furto possibilmente effettuato da balordi non ha fruttato alcun bottino ma ha causato danni alle porte scassinate oltre alla rottura dei lucchetti. Giuseppe Bertolino, Marco Adornetto e Salvatore Alotta, responsabili rispettivamente di Real Parco calcio a 5, Altofonte Volley  e Asd Altofonte Team Soccer, cioè le società che fruiscono dell’impianto, dopo aver preso visione di quanto accaduto, hanno prontamente sporto denuncia alla polizia municipale di Altofonte che ha informato gli organi giudiziari. I vigili urbani di Altofonte in queste ore, per risalire agli autori, stanno visionando i filmati delle telecamere degli impianti di video sorveglianza, poste anche nei luoghi limitrofi all’impianto sportivo.

 

 

Trapani fratelli
Guardì
Ottica Nuova Visione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna