Altofonte, ecco il regolamento comunale sull’impiego di fuochi controllati in agricoltura

Resta in vigore dal 15 giugno al 15 ottobre

ALTOFONTE, 24 giugno – Con un avviso pubblico il sindaco di Altofonte, Angela De Luca si rivolge alla cittadinanza per ricordare le regole da mantenere circa le modalità di impiego dei fuochi controllati in agricoltura. Regole che sono liberamente visionabili e scaricabili in un apposito regolamento, pubblicato nel sito internet istituzionale del Comune.

Il regolamento resta in vigore dal 15 giugno al 15 ottobre e dice che è fatto divieto:
a) Di accendere fuochi, far brillare mine, usare apparecchi a fiamma o elettrici per tagliare metalli in boschi e nei terreni cespugliosi;
b) Di usare motori, fornelli inceneritori, saldatori o altre attrezzature che producono faville o brace nei boschi e nei terreni cespugliosi;
c) Fumare o compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio nei boschi e nei terreni cespugliati.
d) Bruciare stoppie, materiale erbaceo e sterpaglie;
e) Compiere ogni altra operazione che possa creare pericolo immediato di incendio;
f) Usare fuochi d’artificio, in occasione di feste e solennità, in aree diverse da quelle appositamente individuate comunque senza le preventive autorizzazioni da parte degli organi competenti.
Entro il termine del 15 giugno:
Tutti i proprietari di terreni confinanti con strade comunali e provinciali, all’interno del territorio comunale dovranno provvedere alla pulitura delle scarpate che prospettano sulle strade pubbliche, al taglio delle siepi vive, di erbe e rami nelle parti in cui si protendono sul ciglio stradale.
Tutti i residui provenienti dalla pulitura dovranno essere immediatamente allontanati dalle zone ripulite e dai cigli della strada e depositati, ove non è possibile distruggerli, all’interno della proprietà a distanza di sicurezza non inferiore a mt 50,00 dal ciglio o dalla scarpata stradale, ove le condizioni del terreno lo consentano.
Dal 30 giugno al 15 ottobre è vietato:
gettare dai veicoli o comunque abbandonare sul terreno fiammiferi, sigari o sigarette o qualunque altro tipo di materiale acceso.
Chiunque scopra un incendio o tema che possa propagarsi per particolari situazioni ambientali, nel rispetto della relativa normativa regionale, è obbligato a darne immediatamente avviso al Corpo Forestale anche mediante Numero Verde 1515, ai Vigili del Fuoco anche mediante il Numero Verde 115 e alle autorità locali (Carabinieri, Sindaco, Ufficio di Protezione Civile, ecc.) nonché alle persone del luogo per un pronto intervento, ove possibile.
I proprietari o i possessori a qualsiasi titolo dei terreni sono ritenuti responsabili dei danni che si verificassero per la loro negligenza e per inosservanza delle prescrizioni e dei divieti contenuti nel regolamento citato ovvero impartite con altro provvedimento di pubblica autorità, salvo le altre e diverse prescrizioni delle vigenti leggi.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna