Un patrimonio di circa sette milioni di euro sequestrato all'imprenditore monrealese Gasapre Romano

Fabbricati, terreni, società, conti correnti e denaro nel mirino delle Fiamme Gialle

MONREALE, 15 luglio – La Guardia di Finanza ha sequestrato un patrimonio dal valore quantificabile in circa sette milioni di euro appartenente all’imprenditore monrealese Gaspare Romano, 57 anni. Ne dà notizia il Giornale di Sicilia di oggi.

Nel provvedimento, emesso dalla sezione misure di prevenzione del tribunale, sono inseriti immobili, società, terreni, fabbricati e conti correnti.

Oggetto del sequestro sono: 25 immobili ubicati tra via Aldo Moro, viale Regione Siciliana e la strada vicinale Caputo a Monreale, gran parte dei quali facenti parte di un unico complesso immobiliare, (18 dei quali intestati a Claudia De Zanet, moglie di Romano), cinque terreni, agricoli ed edificabili sempre a Monreale (uno di questi, di 8 ettari, si trova in contrada Rantaria ed è intestato alla «G.R. Rappresentanze di Claudia De Zanet»), una ditta individuale che si occupa di pubbliche relazioni e comunicazioni e una società, la «G.R. Rappresentanze di Claudia De Zanet & C. snc», che si occupa della vendita all’ingrosso di generi alimentari.

Sequestrati anche quattro conti correnti e un libretto di risparmio, per un totale di circa 70 mila euro (aperti all’agenzia di Monreale del Monte dei Paschi di Siena), libretti di risparmio (Cassa Rurale Renon),una moto e 167mila euro in contanti. Secondo gli inquirenti Romano avrebbe avuto un ruolo di rilievo prima nella gestione della latitanza di Giovanni Brusca e poi nell’amministrazione dei suoi beni di famiglia.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna