Rapina all'asilo "Il Girasole", Lo Biondo: "Politica del Comune ha distrutto Corpo Polizia Municipale"

"L'amministrazione ci spieghi tutto in Consiglio comunale "

MONREALE, 8 settembre - «Si doveva arrivare a una rapina in asilo per rendersi conto che la situazione ha travalicato ogni limite di tollerabilità?». Se lo chiede il consigliere comunale Massimiliano Lo Biondo, commentando la rapina compiuta presso l’asilo “Il Girasole”.

 

«Il problema della sicurezza era esploso già diverso tempo fa – afferma Lo Biondo – ed era già giunto al suo culmine quando due donne sono state rapinate in casa e addirittura picchiate selvaggiamente. E intanto che in quei mesi la violenza si manifestava, anche sotto forma di rapine e incendi alle auto, si annunciava l’imminente attivazione del sistema di video sorveglianza. Ma oggi che ne è stato di quegli annunci? Perché dopo l’annuncio non si è passati ai fatti?

Ma certamente la cosa ancora peggiore è stata che con quegli annunci mai seguiti dai fatti alcuni esponenti dell’amministrazione hanno minato la credibilità dell’azione di contrasto del Comune, sicuramente per quello che può fare e per quelle che sono le sue competenze in materia di ordine e sicurezza, rispetto a chi è responsabile di azioni violente.

Ma ancora la credibilità del Comune è purtroppo venuta meno anche a causa di una politica insensata che ha distrutto letteralmente il comando di Polizia Municipale. E dimostrazione di questo è il fatto che i cittadini non assistono a un posto di blocco della polizia municipale da oltre 10 anni.

Pertanto invito l’amministrazione a dire una volta e per tutte se il sistema di video sorveglianza può essere attivato o no. In quest’ultimo caso, eventualmente, a mandare la documentazione necessaria agli organi competenti a verificare e accertare eventuali responsabilità. Una amministrazione ha il dovere di intervenire, nell’interesse dei cittadini e non altro, anche quando sono stati spesi soldi pubblici infruttuosamente. Parallelamente l’amministrazione venga in Consiglio comunale per dire come intende procedere per contrastare questa escalation di criminalità. E ancora a chiedere l’intervento del Prefetto. Perché non è più possibile che finanche per gli autobus si convochi un tavolo con la Prefettura e invece sulla sicurezza i cittadini attendono risposta». 

E’ chiaro che l’amministrazione su questo tema troverà la massima e piena collaborazione. Ma ovviamente non sul silenzio che interessa la mancata attivazione della video sorveglianza e su eventuali annunci come nel recente passato.    

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna