Tentano di rubare una Panda, arrestati un monrealese ed un palermitano

Sono stati sorpresi dai carabinieri di Palermo

PALERMO, 20 novembre - I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Palermo hanno tratto in arresto con l'accusa di tentato furto aggravato Angelo Rusticano e Giovan Battista Virga. Il primo, 41 anni residente a Monreale, il secondo, invece, 44 anni residente a Palermo.

I fatti sono avvenuti poco dopo le 5 del mattino, quando una gazzella nel transitare in via Terranova notava provenire dalla via Domenico Russo due persone a piedi che si aggiravano con fare sospetto attorno ad una Fiat Panda parcheggiata.

Alla vista dei militari - racconta la ricostruzione effettuata dai carabinieri - entrambi i soggetti si davano alla fuga a piedi in direzione via Lenin Mancuso, per poi salire a bordo di una Fiat Panda di colore grigio fuggendo, percorrendo contromano la via Domenico Russo ed imboccando Corso Calatafimi in direzione Monreale. Dopo un breve inseguimento i carabinieri riuscivano a raggiungere e bloccare i due identificati in Rusticano, alla guida e Virga, passeggero. All'interno del veicolo, a seguito di perquisizione, i militari rinvenivano una centralina Magneti Marelli di Fiat Panda, utilizzata comunemente dai ladri d'auto per mettere in moto le auto senza fare uso della chiave codificata, un cacciavite a taglio lungo, una chiave a cricchetto; un raccordo idraulico con tappo forato.

A seguito di ulteriori accertamenti espletati sul luogo del fatto, i carabinieri notavano che la Fiat Panda presa di mira dai due aveva la portiera lato guida aperta, con sicura inserita ma con il nottolino di chiusura forzato verosimilmente con un cacciavite.

Pertanto i due soggetti venivano tratti in arresto per tentato furto aggravato in concorso e sottoposti e rito direttissimo al termine del quale Virga veniva condannato alla misura cautelare in carcere e accompagnato all'Ucciardone, mentre a Rusticano veniva inflitta la misura degli arresti domiciliari.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna