Fra i miei compiti non c’è quello di segnalare i bandi, ma continuerò a farlo

Fabio Costantini

Riceviamo e pubblichiamo...

Mi duole aver dovuto presentare al Sindaco il modulo che consentirebbe di partecipare al “Bando per la messa in sicurezza degli edifici pubblici” (la cui compilazione potrebbe avvenire in poco tempo ed esclusivamente online) che non contempla tra le cause di esclusione alcun riferimento a quella da lui citata, ovvero il rendiconto 2018.

Fermo restando che è assolutamente possibile che il provvedimento normativo preveda un’ulteriore causa di esclusione dal bando e che la stessa possa figurare solo nella Gazzetta Ufficiale di riferimento, rispedisco al mittente la polemica in merito alle considerazioni fatte dal Sindaco sulla tempistica con la quale avrei suggerito al Comune di partecipare a tale bando.
Mi permetto infatti di ricordare al Sindaco che non è certo tra i compiti dei Consiglieri Comunali quello di monitorare i bandi e sollecitare l’amministrazione affinché vi partecipi, poiché questo è invece precipuo compito di interi uffici comunali, all’uopo remunerati per questo tipo di attività.


Ma se anche così non fosse e se il Sindaco ritenesse che questo fosse preciso compito dei Consiglieri comunali, innescare una sterile polemica nei confronti dell’unico Consigliere comunale che con spirito costruttivo e di collaborazione ha proceduto già (nonostante i soli 2 mesi estivi di attività consiliare), a segnalare all’amministrazione comunale diversi bandi pubblici, è da ritenersi scorretto, improduttivo e deprecabile.
Per fugare infine ogni dubbio, faccio presente al Sindaco che non sempre i Comuni in dissesto sono esclusi dalla partecipazione a questo tipo di bandi e, a tal proposito, evidenzio che l’ultimo bando da me segnalato (la cui partecipazione è stata approvata all’unanimità dal Consiglio Comunale) non solo era aperto ai comuni in dissesto finanziario, ma è stato segnalato dal sottoscritto Consigliere addirittura ancor prima che si aprissero i termini per la partecipazione!
Nonostante la sua (per alcuni forse giustificabile) avversione manifestata in quest’occasione nei confronti di un Consigliere comunale di opposizione, continuerò comunque, nell’interesse della Città e dei cittadini che rappresento, a segnalarle tutti bandi ai quali riterrò che il Comune di Monreale possa partecipare e, se fra questi dovesse essercene un altro che, per qualche cavillo normativo (non presente per altro nei moduli), dovesse escludere il comune di Monreale... pazienza, sarà da considerarsi il contraltare di tutti quelli che le avrò segnalato e che avranno invece portato molteplici benefici e risorse alla nostra Città.

* Consigliere comunale, presidente della Commissione Bilancio

Di Fulco - Macelleria
Ottica Nuova Visione
Studio Valerio