Palermo, oggi all'università si celebra la Giornata Mondiale della Biodiversità

Degustazioni, mostre, sfilate e danze tra le attività previste fino alle 21.30

PALERMO, 22 maggio – L'ateneo palermitano è oggi protagonista della Giornata Mondiale della Biodiversità, in occasione della quale si terranno molteplici attività nel segno del rispetto per la natura nonché dell'importanza di custodire e preservare la bellezza e la particolarità delle specie animali fortunatamente ancora presenti nei nostri territori.

 
Il tutto arricchito dalla splendida cornice dell'Orto Botanico di Palermo, luogo che meglio di qualunque altro in città testimonia la vivacità della natura e degli esseri viventi che la abitano. Come da programma, alle ore 16 sarà il momento di "Note di etnozoologia: il canto degli uccelli", con la partecipazione di Rosario Balestrieri; alle 16.30 sarà il turno di "L'interculturalità come strumento per la pace: Palermo crocevia del Mediterraneo", coordinato da Clelia Bartoli; alle 18 ci sarà la sfilata di abiti tipici tradizionali, a cura di Foreign Students; per le 18.30 è previsto il "Cooking Show-Biondalunga: Pesce, grano e vino: un'onda espositiva. Donne di Mare e Simenza" con Paola Gianguzza e Bonetta Dell'Oglio.
 
Alle 20 la manifestazione vedrà invece "Il Mondo a tavola con gli Studenti di Unipa: piatti tradizionali da Africa, Asia, Europa e Sud America" a cura di Foreign Students, ESN, Ersu e SiMuA", mentre alle 21.30 la giornata si concluderà con "I balli del mondo: LiveBand Swing Out, tradizionale indiano, danza orientale, tradizionale Madagascar, tradizionale Siciliano, RE RA Bombas, musica mauriziana e afro cubana". 
 
Queste invece le attività tenutesi nel corso della mattinata: dopo i saluti istituzionali delle 10, alle 10.30 Rosario Schicchi e Paolo Inglese, con il patrocinio dell'Ente Parco delle Madonie, hanno presentato le due guide "Erbe e fiori delle Madonie" e "Alberi e arbusti delle Madonie"; alle 11 sono state donate all'Orto Botanico le raccolte botaniche del futuro urologo Michele Pavone, in presenza di Carlo Pavone, Francesco Maria Raimondo e Gianniantonio Domina; alle 11.30 è stata inaugurata la mostra "Gli endemismi siciliani nell'erbario dell'Orto Botanico dell'Università di Palermo", in seno al Progetto 600 mila: la digitalizzazione dell'Herbarium Mediterraneum Panormitanum, con Rosario Schicchi, Giannantonio Domina e Alfredo Carratello; infine, alle 12.30, è toccato a "Il nostro cibo, la nostra salute e la nostra biodiversità: a pranzo con le verdure spontanee madonite", con Rosario Schicchi e l'associazione Pro Loco di Isnello.
Studio Valerio
Ottica Nuova Visione
Di Fulco - Macelleria