Completati i lavori degli operai forestali, torna il decoro in molti spazi verdi della città

Vittorino: "Il bilancio è estremamente positivo. Un grazie agli operai"

MONREALE, 25 novembre – Completati oggi i lavori di pulizia di alcune zone verdi del centro cittadino. La direzione didattica "Pietro Novelli" è stata l'ultimo intervento effettuato dalla Forestale nell'ambito dell'accordo tra amministrazione comunale e l'azienda demaniale.

Nove in tutto gli operai impiegati, sette dei quali sono operai stagionali, per eseguire i decespugliamenti e le potature, che sono stati guidati dal capo squadra Totò Romano, capo operai della Forestale. "Abbiamo fatto tutto con grande interesse – ha detto Romano - perchè notiamo che il paese ne ha notevolmente bisogno ed in particolare i bambini di questa comunità. A noi è servito anche per dare una risposta a coloro i quali ci hanno visto con occhio storto. Abbiamo dimostrato che in poco tempo e con i pochi mezzi a disposizione si può fare molto".

La sistemazione delle aree verdi è cominciata il quattro novembre all'istituto comprensivo "Francesca Morvillo", è poi proseguita in Via Di liberto, piazza Europa e contestualmnete al liceo "Emanuele Basile", poi è proseguita con la piazzetta di San Castrense in concomitanza della "Festa dell'albero", per concludersi con la "Pietro Novelli".

Nella piazzetta di San Castense, in particolare, sono stati donati e piantati dalla forestale un frassino, un cercis siliquastrum, due piante di margherite e due rosmarini.L'intervento di via Di Liberto, invece, ha messo in luce le problematiche legate agli alberi di ficus benjamin, perchè i marciapiedi sono stati sollevati.

Il rischio – prosegue il capo squadra - è che queste piante nutrendosi di acqua attingeranno dagli scarichi fognari o dalla rete idrica adiacente alle radici. Sarebbe opportuno piantumare piante di tipo diverso come gli agrumi, che rappresentano la Conca d'Oro, o comunque piante che ramificano nella superficie come l'ibiscus, gli oleandri in ogni caso piante che non hanno un apparato radicale grande, tale da compromettere il suolo e che non distruggano marciapiedi e strade".

Infine la forestale ha donato alla "Novelli " una serie di piantine officinali come la salvia, il rosmarino, la menta piperita, la lavanda, la chillea multiflora (proveniente dall'Inghilterra), l'alloro e le margherita, che sono state piantate nel giardino antistante la scuola e che serviranno come laboratorio di scienze.

"Sono soddisfatto – ha affermato l'assessore Mimmo Vittorino – di questi lavori, finalmente abbiamo pulito le scuole e la via Di Liberto, lavori che non si svolgevano da diversi anni. Ringrazio gli operai della forestale ed il loro capo squadra per la preziosa e fattiva collaborazione. Spero che anche in futuro possa continuare questa collaborazione tra l'amministrazione comunale e la forestale".

Rimangono ancora da sistemare altri due punti critici che sono il grosso albero a Villa Savoia e la piazza "Tavola Rotonda" alla "Bavera". "Per questo - ha detto Vitorino - dovremmo attendere ancora qualche tempo, ma sappiamo che sono lavori che si devono eseguire". La forestale, però, a settembre, si è anche occupata di ripulire la parte esterna dell'Albergo dei Poveri, dove risiedono tra l'altro gli uffici del Comune. L'intervento era stato richiesto dalla Curia arcivescolvile.

  

Gallery
{yoogallery src=[/images/stories/gallerie/lavori_forestale] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb127_] thumb_cache_dir=[thumbs100] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[50]}
 

 

 

 

 

 

 

FORM_HEADER

FORM_CAPTCHA
FORM_CAPTCHA_REFRESH