Aci-Giurintano

Il tabernacolo del XVIII secolo torna sull’altare maggiore della chiesa di San Castrense

Oggi pomeriggio l’inaugurazione alla presenza del vescovo e del sindaco. LE FOTO e IL VIDEO

MONREALE, 16 novembre – Un’opera d’arte del XVIII secolo che torna a risplendere, ma soprattutto un oggetto sacro che torna alla sua fruizione originaria: quella del culto. È il tabernacolo di legno e argento che è stato collocato sull’altare maggiore della chiesa di San Castrense, dopo più di mezzo secolo di oblio.

L’inaugurazione è avvenuta oggi pomeriggio in una chiesa gremita di gente, alla presenza dell’arcivescovo di Monreale, monsignor Michele Pennisi, del sindaco Piero Capizzi, del parroco don Antonio Crupi, ma soprattutto di tantissimi fedeli che adesso vedranno il Santissimo Sacramento trovare nuovamente dimora all’interno del tabernacolo restaurato. L’opera è del 1746, e fu realizzata sotto il console Antonino Gulotta, da un argentiere ancora non identificato.

L'articolo completo nel VIDEO allegato

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna