Gli studenti della III B della “adottano” Giuseppe La Franca come vittima della mafia

La manifestazione ieri pomeriggio, nel 25° anniversario della strage di Capaci

MONREALE, 24 maggio - Ieri pomeriggio, nel 25° anniversario dell’eccidio del Giudice Falcone, della moglie Francesca Morvillo e della scorta, presso la Scuola Media Antonio Veneziano, si è commemorato, a cura dell’Osservatorio per lo Sviluppo e la Legalità “Giuseppe La Franca”, presieduto da Claudio Burgio, il tragico evento ricordando anche il 20° anniversario dell’omicidio ad opera dei mafiosi dello stesso Giuseppe La Franca.

L’occasione è stata data dall’adozione da parte degli alunni della 3B del Liceo Scientifico Basile di Monreale, della figura dell’avvocato La Franca, quale vittima di mafia.
Dopo aver visionato in anteprima un video prodotto dalla scuola primaria di Gangi, comune madonita in provincia di Palermo “Porteremo avanti i vostri ideali” in memoria della strage di Capaci, si è trasmesso un trailer di un film dedicato interamente alla figura del la Franca e che sarà completato nei prossimi mesi.
Interessanti gli interventi della dirigente scolastica dell’Antonio Veneziano, Beatrice Moneti e della docente della 3B del Liceo Basile, Maria Rita Fedele, che hanno posto l’accento sul ricordo della memoria di tutte le vittime di mafia, dei semplici, onesti e coraggiosi cittadini che si sono opposti al fenomeno mafioso e soprattutto sulla necessità di far conoscere alle nuove generazioni quanto sia importante ricordare per non dimenticare.
Per concludere la lodevole iniziativa, il Procuratore Generale della Repubblica di Bologna, Ignazio De Francisci, ha tenuto una Lectio Magistralis, ponendo l’attenzione che mafia ed antimafia non hanno colori politici ma la lotta è un problema di coscienza e proprio nelle scuole devono essere impartite le conoscenze di pratiche di gestione di legalità nel quotidiano e sulla speranza che il messaggio trasmesso alle giovani generazioni, possa attecchire per far sì che si possa vivere in un mondo migliore senza mafia.
Si e colta anche l’occasione per consegnare agli alunni dell’Istituto l’ambito riconoscimento “XI premio Obiettivo Legalità 2016” indetto proprio alla memoria di Giuseppe La Franca e di cui la docente Maria Rita Fedele è referente del progetto.
Erano altresì presenti la dirigente della scuola media di Pioppo e Villaciambra, Patrizia Roccamatisi; il presidente del Circolo Italia, Natale Sabella; il vicepresidente del Parlamento Internazionale della Legalità, Salvo Sardisco, Sigismondo Manno, presidente del Circolo per anziani ASCA di Monreale.

 

Di Fulco - Macelleria
Studio Valerio
Ottica Nuova Visione