• Prima pagina
  • Sport
  • Monreale calcio a 5: si chiude il girone d’andata, il bilancio è certamente positivo

Monreale calcio a 5: si chiude il girone d’andata, il bilancio è certamente positivo

(foto Giovanni Alan Fontana)

La testa del campionato, seppur in compagnia del Marsala, è un traguardo insperato alla vigilia

MONREALE, 9 gennaio –Smaltita la delusione e messa in archivio  la sconfitta nel big match con il Marsala, per il Monreale calcio a 5 è il momento di fermarsi un attimo e fare una disamina della situazione, considerato che è arrivato il momento di virare al giro di boa, partendo da una considerazione: il bilancio è certamente positivo.

In primis va considerato che il Monreale chiude in testa, seppur in coabitazione con il Marsala, il girone d’andata e mette in tasca il titolo, seppur platonico, di campione d’inverno. Per tanti questo fatto vorrà dire magari poca cosa, ma se ci si ricorda di essere una matricola e che per tante settimane la società ha badato bene a ribadire che l’obiettivo era quello della salvezza, ci si accorge che stare in vetta a gennaio, dopo 13 giornate, costituisce certamente un’impresa.
D’accordo che le tre sconfitte, maturate fin qui, sono arrivate con tre squadre di spessore quali Villaurea, Palermo calcio a 5 e Marsala, ma non si può dimenticare come spesso le fortune dei campionati le facciano la costanza e la regolarità. E sotto questo aspetto il Monreale ha camminato come un diesel, senza grandi accelerazioni, ma con una marcia continua che l’ha portato a guidare la classifica della C2.

Ancora è troppo presto per sognare in grande, d’accordo, e ha fatto bene finora mister Madonia a parlare solo e sempre di salvezza, fin quasi alla noia, ma quello che ha costruito fin qui questo Monreale può essere considerato un grande miracolo ed è un patrimonio che non deve essere disperso.
A patto, però, di mantenere i nervi saldi, perché adesso comincia la fase più dura del campionato, quella del girone di ritorno durante il quale bisognerà dare fondo a tutte le risorse a disposizione: da quelle atletiche a quelle – soprattutto – caratteriali e di esperienza. A cominciare dal doppio impegno che si prospetta davanti, due partite che, sommate a quella già giocata contro il Marsala, formano il trittico terribile del mese di gennaio: Alcamo in casa (sabato prossimo al Florio) e Bisacquino in trasferta (la settimana seguente) saranno un’ulteriore prova per la squadra. Solo dopo questo doppio confronto il Monreale potrà capire quale sarà il peso delle sue reali ambizioni. Per adesso, approfittando del freddo intenso, occorre solo correre, correre e correre ancora.

 

 

Calcetti Florio

Calcetti Florio

 

Calcetti Florio

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna