Mamma mia, che Monreale! Con l’Alqamah non c’è storia

Tutto facile per i biancazzurri (13-3) che spingono sull’acceleratore e dilagano contro la matricola. LE FOTO

MONREALE, 12 ottobre – Se qualcuno si era preoccupato per lo svantaggio iniziale del Monreale C5 contro la matricola Alqamah, si è poi tranquillizzato subito dopo, quando non era passato nemmeno un minuto. Tanto è durato il patema d’animo della partita. Poi i biancazzurri hanno spinto forte e per la formazione ospite di è spenta improvvisamente la luce.

Detto in tutta sincerità e senza voler sembrare gradassi o spocchiosi: oggi Monreale C5 ed Alqamah sembravano giocare in due campionati diversi. Troppo evidente la differenza tecnica fra le due squadre, troppo superiore la velocità d’esecuzione dei giocatori in campo. E del resto, il punteggio è lo specchio fedele di quanto è successo nel rettangolo di gioco. Con il primo tempo concluso sul punteggio di 5-1, si è capito presto che la partita sarebbe finita in gloria.

Soprattutto perché nella ripresa il Monreale, lungi dal giocare per congelare il match, ha schiacciato forte il piede sull’acceleratore, andando a segno un’infinità di volte e trasformando la partita in una vera e propria vendemmia.
13-3 è la fotografia di una partita che ha detto che c’era una sola squadra in campo. Una squadra, ancora ferita per la mancata vittoria di sabato scorso in quel di Marsala, e per questo desiderosa di chiudere in fretta il discorso. Se poi ci si mette che oggi in campo c’era un Carletto Hamici versione tigre (4 gol per lui, oltre ad un paio di assist deliziosi) si capisce come per la compagine alcamese ci fosse davvero ben poco da fare.
Mister Buccheri, opportunamente, ha approfittato della situazione per dare spazio e minutaggio a chi finora aveva giocato di meno, ricevendo delle ottime risposte da parte di tutti.
Per la cronaca va detto che i gol sono stai realizzati da Hamici (4), Catalano (3), Pitarresi (2), Cristian Badalamenti, Marchese, Guarino e D’Amico. Per i bianconeri reti di Monteleone, Antonino Emmolo e Mauro Emmolo. Sabato prossimo difficile trasferta a Partinico, dove già il Monreale è caduto in Coppa. I biancazzurri proveranno a rifarsi, ma occorrerà il Monreale di oggi, occorrerà la ferocia di oggi.
Le foto della Gallery sono di Antonello Baldoni, che ringraziamo

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna