Un Real Parco distratto perde in trasferta a Cefalù

Il portiere del Real Parco, Marcello Latino

Giornata nera, però, anche per le dirette avversarie degli altofontini

CEFALU’, 28 gennaio – Si è conclusa con una netta sconfitta per 7-0 la trasferta a Cefalù del Real Parco. La squadra allenata da Giacomo Mosca ha resistito per 13’ alla forza degli avversari con il portiere parchitano Marcello Latino sempre sugli scudi che ha sciorinato una serie di spettacolari parate che hanno limitato i danni.

Il Real Cefalù, formazione esperta e certamente di categoria superiore, non a caso occupa la prima posizione in classifica, ha avuto la pazienza di attendere gli errori degli avversari per segnare. Le prime tre reti dei padroni di casa sono arrivate dopo tre errori, simili ed evitabili, del Real Parco che si è fatto trovare scoperto in difesa e vulnerabile alle ripartenze dei campioni avversari. La quarta rete, che ha chiuso il primo tempo, è nata da uno schema eseguito alla perfezione dai cefaludesi. Anche le altre tre reti che hanno portato il risultato finale nel secondo tempo sul 7-0 sono nate da distrazioni dei parchitani che forse rassegnati ad una più che possibile sconfitta, sono apparsi spesso deconcentrati ed hanno subito anche lo strapotere fisico degli avversari.

Unica nota positiva per gli ospiti l’impiego nei minuti finali dell’incontro, a risultato acquisito, di tre under. Come nelle previsioni i risultati della 3^ giornata di ritorno del campionato nazionale di serie B di calcio a 5 non hanno avvantaggiato nessuna delle tre squadre che lottano per salvarsi. Oltre al Real Parco anche il Catania ed il Mascalucia sono ritornate dalle trasferte nettamente sconfitte. Gli etnei sono stati strapazzati in Basilicata per 13-0 dal CMB Futsal Team. Più dignitosa la sconfitta per 10-1 subita in Calabria dal Mascalucia ad opera del Real Rogit.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna