Altofonte, sabato si insedia il nuovo Consiglio comunale e giura il sindaco eletto

Tra i consiglieri comunali molti nuovi eletti. Per la prima volta, dopo 30 anni, non presente in Consiglio "Insieme per Altofonte"

ALTOFONTE, 21 giugno – Sbolliti gli effetti dei festeggiamenti per la vittoria e le delusioni per la sconfitta, sabato prossimo, 25 giugno, alle 10 si insedierà il nuovo Consiglio comunale di Altofonte eletto nelle amministrative dello scorso giorno 12.

Altofonte, ecco la probabile composizione del Consiglio comunale

Oggi, frattanto, è avvenuta la proclamazione del sindaco

ALTOFONTE, 14 giugno – Sancita la vittoria di Angelina De Luca, che guiderà il comune di Altofonte anche nel prossimo quinquennio, sui dati definitivi arriva anche il crisma dell’ufficialità e dice che nella cittadina parchitana i voti validi per l’elezione del sindaco sono stati 4.930.

Altofonte, il bis di Angelina

Il sindaco uscente si riconferma alla guida del “Parco” per i prossimi cinque anni

ALTOFONTE, 13 giugno – L’applauso, lungo e fragoroso, è partito alle 19,10. A quell’ora, anche se lo spoglio era ancora in corso, il vantaggio di Angelina De Luca era incolmabile e il sindaco uscente, poteva ritenersi abbondantemente riconfermato alla guida della sua città per i prossimi cinque anni.

Altofonte, Angelina De Luca in vantaggio ad un terzo dello spoglio

Alle sue spalle, al momento, Di Matteo leggermente avanti rispetto a Pandolfo

ALTOFONTE,13 giugno – Cominciano a delinearsi i risultati dello scrutinio relativo all’elezione de sindaco di Altofonte e quando lo spoglio delle schede ha raggiunto quasi un terzo, il sindaco uscente Angelina De Luca è in vantaggio sui due competitors di circa duecento voti.

Era latitante, ma faceva regolarmente il meccanico, 48enne arrestato ad Altofonte

Giuseppe Di Maria dal febbraio scorso aveva fatto perdere le proprie tracce

ALTOFONTE, 10 giugno – La Polizia di Stato stamane ha arrestato ad Altofonte Giuseppe Di Maria, palermitano di 48 anni, soggetto destinatario di un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti emesso dalla Procura della Repubblica di Palermo il 3 febbraio acorso, per le quali deve scontare un cumulo di pene ammontanti a 12 anni e 8 mesi.