Qualche motivo in più per sorridere

MONREALE, 31 dicembre – Su una cosa, probabilmente, possiamo essere tutti d’accordo: di motivi per sorridere, rispetto a dodici mesi fa, ce n’è qualcuno in più. A spingerci verso questa affermazione emergono ragioni molteplici, che crediamo evidenti.

Benvenuto, don Gualtiero

MONREALE, 31 luglio – E’ un giorno importante quello di oggi per la vita cittadina: quello in cui don Gualtiero Isacchi diventa il nuovo vescovo di Monreale, prendendo il posto di monsignor Michele Pennisi, che lascia la titolarità della diocesi dopo nove anni di mandato episcopale.

Solo chi è monrealese può capire

MONREALE, 4 maggio – "Sarà la festa dei monrealesi". Ebbene sì, lo è stata. Sotto ogni singolo, topico, caratteristico aspetto. Ripescare le parole dal sindaco Alberto Arcidiacono, adottate durante la conferenza stampa di presentazione del calendario di eventi della "Festa", giova oggi a scoprire quanto identificativi fossero tutti quei connotati che, benché cristallizzati nel tempo, definiscono il concetto stesso di tradizione a cui rinunciare è davvero difficile.

A Cesare quel che è di Cesare

MONREALE, 23 marzo – L’enfasi, peraltro assai composta, in questo caso appare del tutto legittima. Il risultato che l’amministrazione comunale porta a casa giustifica le dichiarazioni di soddisfazione ed orgoglio rese ieri alla stampa in merito alla massiccia presenza monrealese nell’elenco degli interventi finanziati dal Pnrr nella nostra provincia.

Il contagio avanza, ma…

MONREALE, 9 gennaio – Occorrono ancora tanta pazienza e soprattutto tanta accortezza. Così come ci riferiscono gli esperti, il tanto temuto picco deve ancora arrivare, quindi è facile pensare come i numeri del contagio nei prossimi giorni possano crescere ancora.

Arriva il 2022, non perdiamo la fiducia

MONREALE, 31 dicembre – Forse, un po’ troppo frettolosamente, credevamo di essercene sbarazzati. Di aver messo alle spalle questa terribile pandemia, che, ormai da quasi due anni, condiziona fortemente le nostre vite. Forse ci sentivamo vincitori, dopo tanto soffrire.

Il vaccino, una scelta di vita

MONREALE, 22 agosto – In un momento in cui la Sicilia fa registrare il triplo di nuovi contagiati rispetto alla Lombardia, regione che “storicamente” ha sempre detenuto il triste primato di diffusione del virus e che presenta quasi il doppio degli abitanti isolani, la strada dei vaccini, vieppiù, sembra la principale, se non l’unica da percorrere.