Altofonte, al via l’avviso pubblico per presentare domanda per svolgere il servizio civico

Il termine scade il prossimo 10 ottobre

ALTOFONTE, 4 ottobre – Il Comune rende noto l’avviso pubblico relativo all’apertura dei termini di presentazione delle istanze per l’attivazione del servizio civico per l’anno 2017, rivolto a tutti i cittadini disoccupati, in stato di indigenza ma idonei allo svolgimento di attività lavorativa.

 

I richiedenti devono essere in possesso di certificazioni attestanti le qualifiche professionali possedute (OSA – OSS Assistente ai Servizi Tutelari, ecc).
Questa l’attività prevista:
Servizio di aiuto ai disabili minori nelle scuole;
Possono accedere al servizio i residenti nel Comune di Altofonte da almeno un anno, di età compresa tra i 18 e i 65 anni.
Per ogni nucleo familiare potrà presentare istanza un solo componente. Nel caso di presentazione di istanze da parte di più componenti dello stesso nucleo familiare, verrà ritenuta ammissibile l'istanza riportante il numero di protocollo più basso, le altre verranno annullate d'ufficio.
Per il servizio civico l’attività lavorativa prevista è di un massimo di tre ore giornaliere per 5 giorni settimanali.
L’attività lavorativa non potrà superare i tre mesi (cumulativi nello stesso anno solare) ed esclude qualsiasi tipo di rapporto di lavoro subordinato.
L’ istanza deve essere redatta sull’apposito modulo in distribuzione presso l’ufficio URP, o scaricabile dal sito del Comune, e deve essere corredata dai seguenti documenti:
autocertificazione Stato di famiglia;
certificato di disponibilità al lavoro;
attestazione I.S.E.E in corso di validità ( il reddito complessivo I.S.E. dell’intero nucleo familiare non deve superare i limiti del minimo vitale riportati nel seguente prospetto:
Componenti nucleo familiare - VALORE ISEE
Componente singolo € 6.537,75
Due componenti € 7.518,41
Tre componenti € 8.499,07
Quattro componenti € 9.479,74
Cinque componenti € 10.460,40 Sei componenti € 11.441,06
Aggiungere € 980,66 per ogni ulteriore componente
• certificato medico, rilasciato dal medico di famiglia, che attesti l’idoneità a svolgere l’attività lavorativa ,da esibire prima dell’avvio all’attività lavorativa;
• certificazioni attestanti qualifiche professionali possedute (OSA-OSS- Assistente ai Servizi Tutelari, ecc);
• fotocopia di un valido documento di riconoscimento e codice fiscale.
La graduatoria verrà stilata utilizzando i criteri di priorità riportati nella seguente tabella:
Tutti i componenti del nucleo familiare risultano disoccupati Punti 2
Figli minorenni Punti 3 per ogni figlio
Figli studenti maggiorenni a carico Punti 1 per ogni figlio
Coniuge detenuto o agli arresti domiciliari Punti 4
Familiare disabile all'interno del nucleo familiare Punti 2
Separati con provvedimento giudiziale, divorziati, vedove e donne sole Punti 8
Nucleo familiare che non è stato inserito nella precedente graduatoria di Servizio Civico Punti 2
In caso di parità di punteggio la precedenza verrà data al richiedente con parametro ISE più basso, in caso di ulteriore parità precederà il più giovane.
Le istanze, predisposte sul modello disponibile sul sito internet del Comune l’URL: www.comune.altofonte.pa.it, o ritirato presso gli uffici comunali, dovranno pervenire, complete della documentazione richiesta, all’ufficio protocollo entro e non oltre il 10/10/2017.
La mancata presentazione di uno dei documenti richiesti, comporta automaticamente l’esclusione.
La graduatoria definitiva verrà approvata dal Responsabile del Procedimento e sarà visionabile presso l’Ufficio Solidarietà Sociale.
Il Responsabile del Procedimento è Zirafi Bennarda, tel: 0916648219, e-mail: sociale.altofonte@libero.it; PEC: assistente_sociale@altofonte.telecompost.it
L’Amministrazione si riserva di attingere alla graduatoria, relativamente alle esigenze di servizio che si presenteranno nel corso del periodo di validità della stessa.
Ai sensi degli artt. 71 e 72 del T.U. sulla documentazione amministrativa, approvato con D.P.R. 445/00, l’Ente è tenuto ad effettuare controlli sulla veridicità delle dichiarazioni rese. Infine, l’art.76 della medesima legge sancisce che le dichiarazioni mendaci saranno punite penalmente o con leggi speciali in materia.Si precisa, che i dati raccolti nell’istanza sono acquisiti e utilizzati per i fini istituzionali del Comune di Altofonte, in applicazione del D.Lgs. n.196/2003 (tutela della privacy).

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna