L’Altofonte inciampa sull’ostacolo Serradifalco

Andrea Conigliaro, autore del gol

Sul neutro del “Ribolla” i parchitani cedono per 2-1 contro l’Olimpic

PALERMO, 8 febbraio - Scivolone inaspettato dell’Altofonte nel 21° turno, del campionato di Promozione (Girone A), giocato ieri, nel match infrasettimanale, sul neutro della “Cantera Ribolla” di Palermo a causa dell’impraticabilità del “Don Pino Puglisi” per le forti precipitazioni del giorno precedente.

La formazione di Colombo inciampa “sull’ostacolo più basso” del suo recente campionato e perde contro l’Olimpic Serradifalco, penultimo in classifica, dopo otto risultati positivi col punteggio di 2-1. Che la giornata dei parchitani non sia delle migliori si vede al 5’quando Rizzo approfitta di un pasticcio dei difensori, con la complicità del portiere Campanella, e porta gli ospiti in vantaggio. L’Altofonte prova ad annullare il passivo, creando nei successivi 30’, ma fallendole, diverse opportunità per segnare con: Badagliacca, Geraci e Daniele Gaglio che ha tentato conclusioni dalla distanza.

Al 37’ arriva il raddoppio del Serradifalco con D’Amico che salta, con facilità, un difensore e manda in rete. Nella ripresa l’Altofonte cerca più volte di accorciare le distanze, ma il portiere avversario si oppone con stupende parate. Campanella, portiere dei parchitani, non vive la stessa giornata di gloria dell’estremo difensore avversario, a fine ripresa viene espulso per un fallo dubbio, perché, ad avviso dell’arbitro, in un intervento tocca la caviglia dell’avversario invece della palla, come è sembrato a molti. Dopo qualche attimo di contestazione fa l’esordio come portiere della prima squadra l’altofontino doc Francesco Pipitone classe 2000. Allo scadere del recupero, in inferiorità numerica, al 50’ l’Altofonte riesce a segnare con Andrea Conigliaro ma è troppo tardi per evitare la sconfitta.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna