Rifiuti, i sindaci protestano a Palazzo d’Orleans, ma la soluzione sembra lontana

Altofonte frattanto sospende il servizio di raccolta fino a lunedì

PALERMO, 19 gennaio – La situazione è tutt’altro che risolta ed ancora lontana da un approdo. La vicenda del mancato conferimento dei rifiuti nella discarica di Motta Sant’Anastasia per la querelle tra Eco Ambiente ed Oikos resta purtroppo ancora in piedi. E comincia a diventare un peso gravoso sulle spalle delle amministrazioni comunali.

Oggi, per protestare di fronte a questa situazione che sta creando notevoli difficoltà al servizio di smaltimento, si sono dati appuntamento diversi sindaci della provincia di Palermo davanti palazzo d’Orleans, nella speranza di essere ricevuti dal presidente della Regione, Nello Musumeci che ieri ha incontrato a Palazzo Chigi il premier, Paolo Gentiloni. Per il comune di Monreale è presente il vicesindaco, Giuseppe Cangemi.
Purtroppo, però, come detto, anche la Regione al momento non sembra avere in mano una soluzione, come è emerso nel corso dell’incontro cui hanno preso parte i sindaci di Cefalù Bolognetta e Balestrate, in rappresentanza degli altri centri. Il problema, così come avevamo affermato ieri, sta nella disputa tra Eco Ambiente, presso il cui impianto di Bellolampo conferiscono i comuni per il pretrattamento dei rifiuti e la Oikos, società che gestisce la discarica di Motta per la questione delle fideiussorie.
Successivamente la protesta si è trasferita a palazzo Comitini, sede della Città Metropolitana di Palermo, dove proseguirà il tavolo delle trattative. Un tavolo al termine del quale, se non dovessero spuntare delle soluzioni accettate ed accettabili, i comuni potrebbero decidere per la sospensione del servizio, così ha stabilito il Comune di Altofonte.

“Domani e lunedì prossimo ad Altofonte – fa sapere il sindaco Angelina De Luca – sarà sospeso il servizio di raccolta dei rifiuti. Il disservizio, non imputabile a responsabilità dell’amministrazione comunale o della ditta che si occupa della raccolta, trasporto e smaltimento dei rifiuti, è causato dal diniego di conferirli nell’impianto Ecoambiente. Per evitare l’accumulo di spazzatura in maniera indiscriminata sul territorio comunale i cittadini sono invitati a non esporre i sacchetti nei suddetti giorni. Il problema che riguarda le difficoltà di smaltimento dei rifiuti, oltre Altofonte, affligge tutti i comuni che conferiscono nella stessa discarica. Martedì 23 nel territorio parchitano sarà effettuato regolarmente il servizio della raccolta della plastica come da programma”. Il primo cittadino sperando in una fattiva collaborazione fa sapere che informerà la cittadinanza sull’evolversi della delicata situazione.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna