Distretto socio sanitario, al via il servizio di assistenza domiciliare agli anziani

Basso livello di reddito ed esclusione sociale le priorità da seguire

ALTOFONTE, 27 marzo - Il Distretto Socio Sanitario 42 intende attivare il servizio di assistenza domiciliare previsto dall’azione 31 del piano di zona 2013-2015, in favore della popolazione anziana residente nel distretto stesso. Il piano è già stato approvato dall’assessorato regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro.

Il servizio è rivolto ad anziani, parzialmente autosufficienti o a rischio di perdita dell’autosufficienza, senza adeguato supporto familiare, che non necessitano di prestazioni sanitarie domiciliari, ma che richiedono un supporto per lo svolgimento di alcune funzioni della vita quotidiana. È completamente gratuito ed avrà per oggetto le prestazioni riguardanti l’igiene personale, quella dell’alloggio, l’auto nella preparazione ed assunzione dei pasti e nella gestione delle attività quotidiane all’interno ed esterno dell’abitazione.
Così come l’aiuto nella mobilità, nella deambulazione; per la corretta assunzione di farmaci prescritti e controllo nella somministrazione delle diete, la collaborazione alla rilevazione dei bisogni e delle condizioni di rischio – danno dell’utente, il raccordo con il servizio sociale del Comune, con il medico di medicina generale che hanno in carico l’anziano, il disbrigo pratiche, commissioni ed accompagnamento con il mezzo di trasporto della cooperativa sociale affidataria, piccoli lavori domestici, per garantire la sicurezza dell’utente e migliorare la sua autonomia nell’ambiente di vita.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna