A Monreale dal 24 gennaio al 25 febbraio la mostra fotografica “Francesco nel cinema”

È ideata dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia

MONREALE, 9 gennaio – Monreale ospiterà, dal 24 gennaio al 25 febbraio prossimi, nei locali della Chiesa degli Agonizzanti, la mostra fotografica “Francesco nel cinema” ideata dalla Cineteca Nazionale del Centro Sperimentale di Cinematografia e organizzata in accordo con l'Arcidiocesi di Monreale.

La mostra, che si avvarrà della collaborazione organizzativa dell'Associazione culturale “Venero Monreale” - recentemente costituitasi – che vede con questo evento il suo “battesimo” sul campo, si articolerà su una serie di foto di scena, recentemente restaurate, dei tre capolavori girati sulla vita del Poverello di Assisi: “Francesco giullare di Dio” di Roberto Rossellini (1950); “Fratello Sole, Sorella Luna” di Franco Zeffirelli (1972) e “Francesco” di Liliana Cavani (1989).
E' la prima volta che la Sicilia e Monreale in particolare ospitano l'evento: la prima nazionale si è svolta a Spello, in Umbria, terra natìa di S. Francesco, in occasione del Festival del Cinema.
La giornata inaugurale è stata scelta da monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, poiché è il giorno dedicato a San Francesco di Sales, patrono dei giornalisti.
La scelta è caduta su Monreale poiché, come tutti sanno, nel 1972 vennero girate, all'interno del Duomo, alcune scene del capolavoro di Franco Zeffirelli “Fratello Sole, Sorella Luna”; e sarà possibile ad alcuni nostri concittadini, che parteciparono al film come comparse e figuranti, rivedersi nelle foto in mostra.
L'inaugurazione è prevista per il 24 gennaio prossimo per mano di monsignor Michele Pennisi, arcivescovo di Monreale, e vedrà la partecipazione del neo Presidente del Centro Sperimentale di Cinematografia, lo scrittore e regista Felice Laudadio; della regista Liliana Cavani, autrice di uno dei film in mostra; dell'assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo; del sindaco della città metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando, nella veste di Presidente del Comitato di Pilotaggio del sito Unesco “Percorso Arabo Normanno e le cattedrali di Monreale e Cefalù”; il direttore generale del Centro Sperimentale di Cinematografia, Marcello Foti; il direttore della Cineteca Nazionale,  Gabriele Antinolfi; il direttore della sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, dott. Ivan Scinardo e l'arciprete della Basilica Cattedrale, don Nicola Gaglio.
Prima dell'inaugurazione, alle ore 11, è previsto un incontro di presentazione dell'evento, presso la sede del palazzo Arcivescovile, con uno scambio di saluti da parte delle autorità a cui sono invitati i cittadini e i rappresentanti dei media.
La mostra proseguirà fino al 25 febbraio e sarà aperta tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 18.

 

 

Commenti  

#1 Francesco La Bruna 2017-01-09 15:45
In questo elenco mancano due film:
I Cavalieri della maschera nera (i Beati Paoli) 1947
con Otello Toso, Lea Padovani, Massimo Serato, Paolo Stoppa
Regia di Pino Mercanti
Alcune scene furono girate a palazzo arcivescovile e al chiostro dove addirittura al centro fu montato un patibolo . Altre scene furono girate in luoghi non ben precisati del complesso dei benedettini e in una cappella che poteva essere san Placido (il film completo non l'ho mai visto..queste scene invece sono presenti nell'antologia di Giuseppe Tornatore "Lo schermo a tre punte")
L'altro film: "La Creation du monde - dans le mosaiques de la cattredrale de Monreale"
Per la regia di Marcel Carnè - 1968
Dove fu montato un grandissimo ponteggio con dei praticabili per avvicinarsi ai mosaici. Cosa che oggi si fa più agevolmente con le nuove tecniche di sorvolo
Il film non ebbe grande diffusione per via del boicottaggio del regista che si era sempre occupato di temi ben lontane dalla tematica di questo prodotto
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna