Altofonte, questione trasporti. L’amministrazione comunale vicina agli studenti, ma la soluzione è ancora lontana

Ieri un partecipato incontro fra le famiglie e il sindaco Angelina De Luca

ALTOFONTE, 19 settembre – Anche se una soluzione alla questione trasporti extraurbani, nata dal taglio dei fondi in bilancio per garantire abbonamenti gratuiti agli studenti, è ancora lontana, ieri pomeriggio si è svolto, nell’aula consiliare del Comune, in un clima di massima apertura al dialogo, l’atteso incontro tra l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Angelina De Luca ed i rappresentanti dei comitati degli studenti e dei genitori al quale hanno assistito anche molti altri cittadini che sono intervenuti esprimendo il loro punto di vista sulla questione.

All’inizio della riunione Francesco Pipitone, per conto dei comitati cittadini, ha letto il documento che il nostro giornale ha pubblicato nei giorni scorsi, nel quale sono scritte le ragioni di studenti e genitori per la tutela del diritto allo studio e ciò che lo permette. Il documento partorito dopo una partecipata assemblea tenutasi nella sala Cataldo Naro non lesina il dissenso al mancato coinvolgimento della cittadinanza nel prendere una decisione che peserà pesantemente nelle finanze di molte famiglie. Conclusa la lettura da parte del rappresentante dei comitati, è intervenuto il sindaco Angelina De Luca che senza giri di parole si è scusata del fatto che la cittadinanza non è stata coinvolta nella decisione. Tanti i motivi: l’urgenza di redigere e approvare il bilancio che garantirebbe i servizi e gli interventi essenziali, l’impegno massimo nel periodo estivo degli amministratori a fare fronte alle emergenze idriche generate dal prosciugamento della sorgente Fontana Rossa e dai ripetuti guasti di mezzi per il sollevamento dell’acqua, il sindaco si è mostrato disponibile a collaborare coi cittadini per trovare la migliore soluzione possibile al problema.
Nel corso del suo intervento Angelina De Luca, con documenti alla mano, ha comunicato ai cittadini lo stato delle finanze del comune, ha parlato del taglio dei contributi regionali ridotti (previsione) per il 2017 a poco più di 500.000 euro ed ha evidenziato l’aumento delle percentuali dei fondi dei crediti da esigere (bollette dell’acqua, spazzatura e multe) .

Il sindaco, inoltre, ha riconosciuto la mancanza di comunicazione con i cittadini sulla questione abbonamenti ed ha informato che ha avuto contatti con i dirigenti dell’Ast per chiedere abbonamenti a prezzi agevolati per gli studenti e che purtroppo in merito ha ricevuto riposta negativa. La De Luca ha anche comunicato che ha acquisito informazioni per valutare la possibilità di chiedere all’Amat di fare arrivare il servizio sino ad Altofonte, ma ha appreso che garantire un servizio ottimale graverebbe con un costo chilometrico per ogni corsa che al momento non può essere sostenuto interamente dalle finanze comunali.

Interessante l’intervento dell’ex consigliere comunale Cacace che ha suggerito la possibilità di fare contribuire l’intera cittadinanza (non solo le famiglie interessate ai trasporto extraurbano) al finanziamento del trasporto pubblico, cosa che si potrebbe realizzare aumentando di pochi euro a famiglia le bollette. A conclusione dell’incontro le parti intervenute hanno ribadito la volontà di trovare una soluzione al problema con massima disponibilità e sacrificio e che si impegneranno se occorrerà a recarsi tutti nelle superiori sedi istituzionali tra le quali la regione per ribadire le problematiche economiche del comune e chiedere ulteriori finanziamenti.

Giovedì 21 settembre gli intervenuti all’incontro si riuniranno nuovamente invitando anche le forze politiche di opposizione, l’ex amministrazione, tutti quanti candidati nelle recenti elezioni anche se non rappresentati in consiglio comunale ed anche dirigenti e funzionari delle aziende di trasporto.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna