Altofonte, il 24 luglio si corre il '5° Memorial Rosario Daidone'

La manifestazione inserita tra le iniziative legate ai festeggiamenti in onore di Sant'Anna

ALTOFONTE, 16 luglio – Martedì 24 luglio dalle 18,30, in seno alle numerose iniziative per i festeggiamenti in onore di Sant’Anna patrona di Altofonte, si svolgerà il 5° Memorial Rosario Daidone organizzato dall’Arci XXIII Dicembre di Altofonte, dal Cus Palermo, dal Comitato Provinciale della Federazione Nazionale di Atletica leggera, dal Comitato dei festeggiamenti di Sant’Anna con il patrocinio del Comune di Altofonte.

La competizione che partirà da Piazza Falcone e Borsellino sarà valevole per il Campionato Provinciale su strada e vedrà partecipare giovani atleti delle categorie esordienti C (2011-2012) che correranno i 300 metri, esordienti B (2009-2010) che si misureranno sempre sui 300 metri, esordienti A (2007-2008) che competeranno sui 600 metri. Dalle 19,46 inizieranno le gare riservate alla categoria ragazze, ragazzi e cadette. Le ragazze (2005-2006) correranno i 1200 metri anche i ragazzi (2005-2006) e le cadette (2003-2004) percorreranno la stessa distanza. La gara più attesa della manifestazione corsa dai cadetti si svolgerà dalle 20,30 su un percorso di 1800 metri. Non mancheranno al via gli atleti altofontini dell’Arci XXIII Dicembre e della Marathon Altofonte.

Il memorial Rosario Daidone è diventato una delle principali manifestazioni dell’atletica giovanile siciliana che ha visto come allenatore a fine carriera agonistica Rosario Daidone, colonna portante del Cus Palermo, scomparso il 3 aprile 2012. che avrebbe compiuto 38 anni il 27 agosto. La sua figura di atleta si staglia tra le più belle e valorose della nostra atletica. Il fondista di Altofonte, formatosi con Nino Bruno e Gaspare Polizzi, ha avuto una dedizione assoluta per la corsa sin da allievo, ottenendo tempi come 14’00”76 nei 5000 metri (2001), 29’16”84 nei 10.000 (2000) e 1.05’35” nella maratonina (1993), primato siciliano juniores. Da tecnico Rosario intendeva trasmettere la sua passione ai ragazzi. Era sposato con Cinzia Stancampiano, valente atleta anche lei. Sempre presente alle podistiche nel catanese come il Trofeo S. Agata, la Trecastagni Star, il Trofeo Maria SS. degli Ammalati a Misterbianco, si distingueva non solo in gara ma anche per la sua affabilità.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna