Aci-Giurintano
  • Prima pagina
  • Sport
  • Monreale calcio a 5, nessuno parla più di salvezza: l’asticella sale un po’ più sù

Monreale calcio a 5, nessuno parla più di salvezza: l’asticella sale un po’ più sù

Due partite alla conclusione del girone d’andata, poi si potranno valutare le reali ambizioni

MONREALE, 12 dicembre – E’ stato un turno favorevole, bisogna ammetterlo. Il Monreale calcio a 5 dall’11° turno di campionato esce leggermente rafforzato con un vantaggio sulla seconda che - da due - passa a tre punti. Poca cosa, per carità, ma da non sottovalutare.

Detto che ormai diventa fuori luogo parlare ancora di salvezza, così come prudenzialmente hanno fatto finora mister Madonia e tutta la società, occorre guardare un po’ più sù, soprattutto ad una posizione di classifica che sembra di settimana in settimana più confortante.
Nessuno si illuda: parlare adesso di lotta per il vertice appare ancora un azzardo, ma con la leadership della graduatoria e soprattutto con uno spogliatoio carico a molla, nutrire delle ambizioni diverse dalla salvezza appare quanto mai lecito.

Pur senza guardare eccessivamente in casa altrui, lo stop del Palermo calcio a 5 in casa dello Sporting Alcamo non può che aver fatto sorridere tutto l’ambiente monrealese, poiché, come detto prima, i punti di vantaggio sulla seconda in classifica (adesso il Marsala Futsal) sono diventati tre. Proprio il Palermo, cadendo ad Alcamo, si è un po’ allontanato, e adesso dista cinque lunghezze più in basso rispetto agli uomini di mister Madonia, che stanno facendo della continuità il loro cavallo di battaglia.
Se, quindi, la pratica “salvezza” può essere considerata archiviata, lo spostamento dell’asticella un po’ più in alto fa sì che il difficile cominci adesso. Per mantenere lo stesso passo avuto fin qui non basterà l’entusiasmo che ha accompagnato fino ad oggi il cammino dei biancazzurri. Occorrerà la concentrazione di un ciclista impegnato nel tentativo di infrangere il record dell’ora. Ogni pedalata dovrà essere sferrata come se fosse quella decisiva, sapendo che il risultato finale dipenderà anche da quella.

A cominciare dal match di sabato prossimo che il Monreale affronterà allo Zen, opposto al Palermo Futsal, squadra scorbutica, dalla classifica defiitaria, ma dal grande temperamento. Il girone d’andata si concluderà poi con il big match con il Marsala (al Florio di Aquino, dopo la sosta natalizia, il giorno dopo la Befana).
Sarà allora, dopo questo importantissimo match, che il Monreale potrà valutare la sua reale caratura e le sue concrete ambizioni. Per adesso resta un campionato fin qui splendido, che deve essere onorato, così come sta avvenendo, nel migliore dei modi.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna