Altofonte, dieci giorni fa la chiusura de ‘Al Rustico’ per l’incendio, oggi la solidarietà dei commercianti

L’iniziativa è finalizzata alla riapertura. Un salvadanaio nell’edicola della “signora Concetta”

ALTOFONTE, 3 giugno – I commercianti di Altofonte, con una straordinaria iniziativa di solidarietà, hanno lanciato una raccolta fondi per aiutare la riapertura de "Al Rustico" di piazza Falcone e Borsellino, danneggiato da un principio di incendio lo scorso 23 maggio.

Quel giorno, infatti, a causa di un corto circuito che ha distrutto , l’impianto elettrico dell’attività, molte apparecchiature in essa collocate tra i quali anche forni, ed anche provviste, erano stati fortemente danneggiati, tanto che i titolari del noto punto vendita di prodotti gastronomici erano stati costretti a sospendere l’attività dell’esercizio a causa degli ingenti danni economici, causati dalla distruzione delle costose attrezzature, degli impianti e delle provviste.
Danni che si aggiungono a quelli che attualmente stanno subendo dai mancati introiti derivanti dalla mancata vendita. Con grande generosità, tutti i commercianti di Altofonte, mediante una loro spontanea iniziativa, stanno donando una somma per aiutare i titolari de “Al Rustico” a riaprire i battenti dell’esercizio, e chiedono anche aiuto ai parchitani che possono contribuire mettendo piccole somme in un salvadanaio, appositamente posizionato, per un periodo di un mese, presso “Edicola del Parco “ - conosciuta nel lungo corso della passata gestione come “dalla signora Concetta”.

Alotta-Altofonte
Sicilinfissi
Sala - Banner piccolo - Altofonte