Altofonte, questione trasporti: il 70% per cento della quota sarà a carico del Comune

Approvato ieri in Consiglio comunale il nuovo regolamento per l’erogazione del servizio di trasporto scolastico extraurbano

ALTOFONTE, 7 ottobre – Si è conclusa nel Consiglio comunale che si è svolto ieri pomeriggio, con l’approvazione del nuovo regolamento per l’erogazione del servizio di trasporto scolastico extraurbano, la lunga vicenda durata circa 40 giorni che ha interessato le famiglie di circa 400 alunni che fruiscono dei trasporti extraurbani.

Dopo una serie di incontri tra l’amministrazione comunale ed i rappresentanti di genitori e studenti che avevano formato comitati cittadini contestando il regolamento approvato con la delibera consiliare 49 del 28 agosto 2017, i rappresentanti dell’amministrazione e dei comitati, preso atto con responsabilità delle esigenze inerenti le disponibilità in bilancio e di quelle delle famiglie, hanno concertato un accordo racchiuso in sintesi nel nuovo regolamento approvato ieri con i voti della maggioranza e l’astensione dell’opposizione.
L’accordo prevede che le famiglie ed il Comune acquisteranno in “compartecipazione” gli abbonamenti scolastici per il trasporto extraurbano. A carico delle famiglie sarà una “quota” del 30% della spesa, invece a carico del Comune il rimanente 70%. Nel nuovo regolamento non è prevista la “clausola” inclusa nel vecchio regolamento inerente l’obbligo della regolarità nel pagamento delle imposte comunali ed altre pendenze verso l’ente, indispensabile allora per avere l’abbonamento.
Tutti coloro, circa 40, che avevano presentato domanda per il “contributo” per il trasporto scolastico extraurbano quando era vigente il regolamento precedente, revocato ieri, riceveranno il “contributo” con i criteri del vecchio regolamento per il solo mese di ottobre. Il nuovo regolamento prevedrà la compartecipazione per tutti coloro che presenteranno nuove istanze per i periodi a partire dal mese di novembre, fino a disponibilità di fondi. Le modalità per avere l’abbonamento scolastico, anche se spiegate nel corso del Consiglio comunale di ieri, saranno comunicate a breve in maniera dettagliata dagli uffici competenti.
Il Consiglio comunale ieri ha visto una contrapposizione tra la maggioranza e l’opposizione sull’ordine di discussione dei punti da trattare: l’opposizione ha criticato anche il fatto che il nuovo regolamento prevede una compartecipazione del 30% anche a carico dei cittadini meno abbienti e riteneva opportuno che la quota di compartecipazione venisse stabilita secondo fascia di reddito indicata dall’Isee. La maggioranza, ringraziando per la collaborazione i cittadini, ha ribadito che la quota di compartecipazione uguale per tutti era frutto di un accordo con i rappresenti dei comitati dei genitori e degli alunni raggiunto in importanti momenti di democrazia partecipativa.

 

Sala - Banner piccolo - Altofonte
Al Rustico - Altofonte
Sicilinfissi

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna