Altofonte, passa in Consiglio comunale la gestione autonoma della distribuzione idrica

E’ un importante atto politico per la salvaguardia del nostro bene più prezioso: l'acqua

ALTOFONTE, 4 giugno – Ieri il Consiglio comunale di Altofonte, che si è riunito nel pomeriggio, ha votato all’unanimità un importante atto politico avente ad oggetto la salvaguardia delle risorse idriche del territorio.

La delibera era incentrata sulla determinazione della gestione autonoma della distribuzione idrica nel circondario parchitano, al fine di evitare che questa fosse gestita da privati. Importanti sono stati gli interventi del sindaco Angelina De Luca e del consigliere Vincenzo Di Girolamo, i quali hanno parlato della storia dell'acqua del Parco e delle lotte che i cittadini hanno intrapreso negli anni per evitare la privatizzazione della risorsa e del ruolo determinante delle donne, che nel secolo scorso hanno affrontato la cupidigia degli interessi privati a viso aperto.

Le dichiarazioni di voto dei capigruppo: Alberto Tenerello, della maggioranza, e Marco Adornetto, dell’opposizione, sono state pienamente a favore della delibera, collimando sull'importanza che l'acqua ha per i cittadini. Il consigliere Pietro De Luca ha sottolineato come, oltre ad essere un atto politico, la proposta di delibera fosse un atto d'amore verso il paese, nel rispetto della storia e delle tradizioni del comune. La delibera, infatti, è a tutti gli effetti un atto politico importante, perché il consiglio esprime la volontà di tutta la cittadinanza, volta a salvaguardare la risorsa che ha da sempre contraddistinto Altofonte.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna