Tre pezzi di storia del Comune di Monreale che vanno in pensione: Salvino Modica, Maurizio Milone e Angelo Manno

Riceviamo e pubblichiamo...

MONREALE, 20 luglio – Spesso troviamo sulle prime pagine dei giornali le foto di politici e amministratori che per poco, per molto poco, assurgono agli onori della cronaca. Ci sono invece persone che svolgono quotidianamente il proprio lavoro con professionalità, con serietà, con devozione, offrendo alla collettività ben oltre l'impegno che è loro richiesto dal contratto di lavoro, senza guardare orario, ferie, festivi. Eppure nessuno ne parla mai.

Voglio dedicare oggi il mio pensiero a tre uomini, tre grandi professionisti, tre grandi lavoratori con cui ho avuto la fortuna e l'onore di lavorare durante le mie esperienze di assessore del Comune di Monreale, che si accingono a lasciare il servizio per andare in pensione. Salvatore (Salvino) Modica, Maurizio Milone, Angelo Manno, non sono solo tre dipendenti del Comune di Monreale che vanno in pensione, ma sono tre pezzi della macchina comunale che vanno via, sono la Ragioneria, l'Ufficio Tributi e il Contenzioso Tributario del Comune di Monreale.
Il mio amico Salvino Modica è la memoria storica della Ragioneria Comunale, è il Bilancio del comune. Solo chi si occupa di contabilità e di bilancio può capire lo stress che l'operatività quotidiana, sempre incalzante, la miriade di adempimenti e scadenze che si susseguono rendono un inferno quel lavoro. Per questo Salvino sembrava sempre "inc....ato', scorbutico talvolta, perchè gli adempimenti cui far fronte ti tolgono il fiato, non ti fanno vivere; come non dimenticare lo stress, le ansie, le paure di quando abbiamo affrontato la redazione del piano di riequilibrio del comune, senza che fossero ancora disponibili le linee guida del Ministero, quando non si sapeva cosa si dovesse fare, come si dovesse fare e chi lo doveva fare. Giornate intere, notti, domeniche festivi a lavorare. E la gioia infinita poi quando il Ministero approvò quel lavoro. A Salvino Modica devo tanto, per quello che mi ha insegnato sul campo, per gli innumerevoli aneddoti che mi hanno arricchito , ma soprattutto per la leale ed incondizionata disponibilità che ha sempre avuto nei miei confronti. Non temo di essere smentito affermando che Salvino Modica, oggi, è una risorsa insostituibile del Comune di Monreale.

Maurizio Milone, “il professore” come lo chiamo io, è una macchina da guerra. Ha avuto la capacità di raccogliere i cocci di un Ufficio Tributi, diversi anni fa, e di trasformarlo nel fiore all'occhiello del Comune, coadiuvato da tanti bravi collaboratori che ha saputo motivare, far crescere, formando un ufficio coeso e formidabile. E lo ha fatto attraverso la costante applicazione, lo studio quotidiano della materia, l'umiltà di chi, venendo da altro settore, sapeva che bisognava studiare e imparare. Mi piace ricordare un recentissimo aneddoto per spiegare chi è Maurizio Milone. Lo incontrai un pomeriggio di un mese fa sotto il mio studio in Corso Pietro Novelli e gli dissi che era stata approvata quel giorno la legge di conversione del Decreto Crescita, che dava ai Comuni la possibilità di deliberare la definizione agevolata delle ingiunzioni di pagamento. Mi rispose che avrebbe approfondito la legge. La mattina seguente, guardando il telefonino all'ora della sveglia, vidi che c'era una mail delle 06:10 di Maurizio Milone con allegata la delibera e tutti gli atti pronti da portare in Consiglio Comunale. Un mostro.

Infine, ma non ultimo, il caro Angelo Manno. Con un pizzico di orgoglio credo di avere sfruttato al massimo le capacità e le caratteristiche di Angelo Manno, cucendogli addosso l'abito giusto per lui, ossia l'Ufficio Contenzioso. Con quella sua grande capacità di "azzannare" il cervello del suo interlocutore riducendolo in poltiglia (come direbbero ad Oxford, portandolo “a lamiera”) è riuscito a dare il meglio di sé nelle udienze in Commissione Tributaria, vincendo cause su cause per sfinimento dei giudici. A parte lo scherzo, Angelo ha trovato nel Contenzioso Tributario una crescita professionale fatta di studio, applicazione, tenacia , riuscendo a vincere più del 95% dei ricorsi tributari, addirittura in alcuni casi sovvertendo consolidate giurisprudenze della commissione tributaria di Palermo. Come non dimenticare tutti, dico tutti, i ricorsi vinti, in primo o in secondo grado, in materia di Tarsu a seguito degli aumenti che la Giunta di cui facevo parte è stata costretta a deliberare nel 2012.
Ad Angelo, Salvino e Maurizio dico grazie per quello che hanno dato al Comune di Monreale, e rivolgo i miei migliori auguri affinché possano godere il più a lungo possibile della loro meritata pensione.

* ex assessore al Bilancio del Comune di Monreale

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna