• Prima pagina
  • Scuola
  • "Scacco matto alla mafia", lo spettacolo della Novelli alla Casa del Sorriso

"Scacco matto alla mafia", lo spettacolo della Novelli alla Casa del Sorriso

E' il coronamento di un percorso di educazione ai valori della legalità. LE FOTO

MONREALE, 29 maggio - "Scacco matto alla mafia" è lo spettacolo messo in scena stasera, alla Casa del Sorriso, dalle IV B-C-E della "Novelli". Questa iniziativa prende spunto dall'omonimo libro di Carolina Lo Nero, pensato proprio ai ragazzi delle scuole.

È stato un bel pomeriggio nel quale i bambini hanno dato vita ad una partita vivente di scacchi in cui Paolillo Bonasorte ed Ester Estortrice (personaggi di fantasia del libro) si sono sfidati ed hanno guidato le rispettive squadre. Una bianca, che rappresentava la legalità ed una nera, che raffigurava la mafia. A condire la sfida i commenti dei tre maestri. Nello scacchiere i ragazzini hanno recitato le battute citando tra gli altri Libero Grassi. Il tutto intervallato dal corpo di ballo formato dagli alunni su musiche dedicate agli eroi uccisi dalla malavita organizzata.
Questa iniziativa si inquadra all'interno di un percorso di educazione alla legalità che è iniziato tre mesi fa e che è parallelo a quello del Parlamento della Legalità.

Anna Maria Di Liberto, Marina Palazzo, Maria Pia Casamento, Pina Cirino e Pina Sirchia, sono le insegnati che hanno magistralmente condotto i propri studenti, nelle varie visite che i bambini hanno fatto nel corso dell'anno, tra le più importanti quella fatta alla casa di Peppino Impastato e di Gaetano Badalamenti, ma anche l'allestimento all'interno di un gazebo, sempre alla Casa del Sorriso, dei cartelloni sul tema della mafia e le raffigurazioni di girasoli dipinti da ogni bambino.

Allo spettacolo hanno preso parte oltre ai genitori, tanti insegnanti, Nuccio Benedetto e Paolo Drago della scuola "Guglielmo II", che ha anche prestato l'impianto sonoro, la dirigente Chiara Di Prima, il colonnello dei carabinieri Pierluigi Solazzo, comandante del Gruppo Carabinieri Monreale ed il tenente Valentino Adinolfi.
"La manifestazione di oggi 'Scacco matto alla mafia' - ha detto la dirigente - corona un percorso di riflessione ed educazione sui valori della legalità intesa come condotta quotidiana perché ciascuno vinca la partita più importante che è quella del proprio essere al mondo come cittadino responsabile e rispettoso del vivere in una comunità".

Infine è intervenuto il colonnello Solazzo: "Le mie parole servono a sottolineare l'importanza di questa manifestazione che sono rivolte a far prende coscienza, sia ai bambini che agli adulti, di come il fenomeno mafioso sconfigge la civiltà e queste iniziative sono testimonianza della voglia di voltare pagina ed il plauso va alla dirigente ed alle insegnanti, che con il loro impegno aggiuntivo e sono onerose ma sono da sostenere in tutti i modi e per questo ci tenevo ad essere presente. Purtroppo molto spesso ci ritroviamo a ricordare le vittime della mafia i caduti delle forze dell'ordine, i magistrati che hanno dato la loro vita. Ben vengano gli strumenti che possano stimolare le coscienze".

Commenti  

#1 GUARDI 2014-05-30 09:38
Grazie per averci ricordato almeno voi. Vera Guardì I.C.S. "GUGLIELMO II"
Citazione

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna