Studio Radiologico Gargano

I pupi raccontano: Ignazio Munna, un uomo venuto da Trapani, capostipite dei pupari di Monreale

Parte oggi una rubrica dedicata ad un’arte tanto nobile quanto ormai dimenticata

Diamo inizio ad una nuova rubrica curata da Benedetto Rossi - cultore dell’opera dei pupi e figlio del puparo monrealese Enzo Rossi - dedicata ai pupari storici di Monreale e a qualche puparo dell’area palermitana che ha avuto rapporti con l’ambiente monrealese nel secolo scorso. Apriamo questa interessante carrellata con l’oprante Ignazio Munna considerato il capostipite dei pupari di Monreale.

Un mese fa si spegneva Pino Albano, vecchia gloria del calcio monrealese

Aveva 85 anni, lascia tre figli e quattro nipoti. Era il capitano del Monreale negli anni ‘50

MONREALE, 11 giugno – Se n’è andato un mese fa, all’età di 85 anni, ad un anno di distanza circa dalla scomparsa della moglie, desideroso forse di ricongiungersi con lei dopo una vita trascorsa assieme. Oggi sarà commemorato dai familiari con la celebrazione della messa di trigesimo.

Castrenze Di Bella, filantropo monrealese, benefattore dei monteleprini

A lui è intitolato il corso principale del paese

MONREALE, 14 maggio – Molti sono i monrealesi illustri ricordati ed apprezzati dai loro concittadini per le benemerenze acquisite nei più svariati ambiti. Tuttavia, ce ne sono alcuni che nella loro città di origine sono praticamente dimenticati, se non del tutto sconosciuti: fra questi, va annoverato senz’altro il filantropo Castrenze Di Bella, vissuto nel 18° secolo.

Luigi Zarcone, il professore-campione del liceo di Monreale

Un ricordo di un insegnante gentiluomo che purtroppo non c’è più

MONREALE, 12 febbraio – Forse non tutti sanno che nella storia, ormai pluridecennale, del liceo di Monreale c'è anche un campione italiano di atletica leggera. Un nome che magari ai giovani d'oggi dirà poco o nulla, ma che negli anni 70-80 ha anche vestito, e con onore, la maglia azzurra della nazionale italiana. Si tratta di Luigi Zarcone, atleta originario di Villabate, scomparso prematuramente nel giugno del 2009 a soli 59 anni, stroncato da una malattia che non gli ha dato scampo.

Se ne è andato il “Signor Fotografo” Vito Lo Verso, che immortalò “Il Gattopardo”: il ricordo di un monrealese

È scomparso all’età di 95 anni. Di lui ricordiamo alcuni aneddoti legati alle riprese del celebre film

PALERMO, 26 gennaio – Si è spento qualche giorno fa all'età di 95 anni Vito Lo Verso, uno degli ultimi, se non l'ultimo, fotografo che ha operato durante le riprese del mitico "Il Gattopardo" di Luchino Visconti. Uomo di rara signorilità ed umanità.