Carabinieri: parte l'operazione Pasqua sicura

Più di duecento gli uomini impegnati e cento gli automezzi

MONREALE, 21 aprile - Da domani 22 aprile i carabinieri del Comando Provinciale di Palermo, in coordinamento con le altre Forze di Polizia, metteranno in atto una serie di servizi straordinari.

Principalmente si tratterà di un lavoro a carattere preventivo, di controllo del territorio per il lungo ponte delle festività, denominato "Pasqua Sicura".

In questi giorni, sono impegnati, in aggiunta agli ordinari servizi, oltre 200 tra uomini e donne e 100 automezzi dell'Arma Territoriale. Molteplici gli obiettivi delle pattuglie dei Carabinieri, che effettueranno: controlli del territorio, contrasto e repressione dei reati contro la persona, il patrimonio ed al mercato dello spaccio di sostanze stupefacenti.

Di seguito si riportano gli obiettivi dei vari reparti e specialità dell'Arma, alle dipendenze del Comando Provinciale di Palermo:

-         Carabinieri di quartiere: figura improntata al contatto con il cittadino, per la raccolta di informazioni e notizie sul territorio;

-         pattuglie a piedi: nei punti di ritrovo più affollati (sagrati delle Chiese, piazze e fiere cittadine) per un'attività antitruffa spesso ai danni di anziani;

-         pattuglie in abiti civili: impiegate soprattutto sugli autobus cittadini nell'attività anti-borseggio, nel contrasto di truffe, scippi e rapine, le cui vittime principali sono frequentemente i turisti;

-         perlustrazioni automontate: nelle frazioni e nelle contrade dei comuni più isolati, dove oltre ad assicurare il controllo del territorio fungono anche da deterrente per eventuali malintenzionati e ladri d'appartamento, (il fenomeno dei furti in abitazione in questi periodi ha un picco, dovuto ad una maggiore disponibilità di case lasciate vuote dai proprietari impegnati in viaggi o gite fuori porta);

-         stazioni mobili: posizionate nelle piazze dei centri storici delle cittadine più importanti, dove è prevista una maggiore concentrazione di persone, a disposizione di turisti o gitanti e nelle borgate marinare di Mondello Sferracavallo e Barcarello;

-         servizi aerei: gli elicotteri dell'Arma di stanza al 9° Elinucleo Carabinieri di Boccadifalco di Palermo, vigileranno dall'alto le arterie principali e secondarie della Provincia monitorando il flusso veicolare coordinandosi con le Centrali Operative delle varie Compagnie;

-         servizi su strada: i Nuclei Radiomobili con pattuglie in moto e autoradio del Pronto Intervento, coordinati dalle Centrali Operative, effettueranno controlli della circolazione stradale con posti di blocco e di controllo, utilizzando apparecchiature come gli autovelox e gli etilometri, (negli orari serali e notturni verranno inoltre aumentati i controlli per analizzare il tasso alcolemico nei conducenti); mentre le pattuglie delle Stazioni dislocate su tutta la provincia controlleranno il traffico sulle strade provinciali e comunali;

-         servizi di prevenzione incendi: un elicottero del 9° Elinucleo Carabinieri di Palermo sarà in volo sulle aree boschive della Provincia, che, nelle giornate tra il sabato ed il lunedì di Pasqua, saranno meta di raduno di molte famiglie. Questo elicottero, dotato di una speciale telecamera per il monitoraggio ed il controllo delle aree a rischio incendio grazie ad una speciale apparecchiatura, è in grado di rilevare anche nei boschi più fitti di alberi, il movimento di persone "sospette". E' in continuo contatto radio con la Centrale Operativa del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo e con tutte le pattuglie che svolgono a terra i servizi di perlustrazione permettendo così un intervento immediato;

-         servizi navali: le motovedette dei Carabinieri vigileranno la fascia costiera da Cefalù – Terrasini e Partinico, controllando natanti e acquascooter e perseguendo eventuali comportamenti scorretti in mare e lungo il litorale, infine prestando soccorso ad eventuali natanti in difficoltà:

-         pattuglie a Cavallo: nei parchi e nelle aree aperte, per garantire la sicurezza dei gitanti e di quanti preferiscono trascorrere le festività immersi nel verde ed a contatto con la natura.

 

Alcuni suggerimenti ai cittadini:

-         non mettersi al volante dopo avere assunto sostanze alcoliche ma valersi della presenza di un familiare o di un amico, idoneo alla giuda;

-         evitare assolutamente di accendere fuochi in aree non autorizzate utilizzando i punti cottura di aree attrezzate assicurate dal Corpo Forestale dello Stato;

-         non utilizzare combustibili ad alto rischio di infiammabilità, tali da potere arrecare seri danni per la propria incolumità e per il pericolo del propagarsi di incendi boschivi;

-         non abbandonare rifiuti di ogni genere in aree pubbliche;

-         prima di uscire da casa assicurarsi che tutti gli infissi siano bloccati e la porta d'ingresso ben chiusa;

-         in caso non si abbia la possibilità di rivolgersi ad un familiare, chiedere ad un vicino di casa di controllare l'abitazione;

-         avvisare tempestivamente i Carabinieri, qualora si avvertano rumori strani o insoliti provenienti dalle abitazione dei vicini;

-         assicurare negli appositi armadi blindati le armi detenute.

Non mancheranno poi le pattuglie automontate, a piedi nonché a cavallo all'interno della Riserva Naturale Orientale Regionale "Monte Pellegrino" estesa per più di 1000 ettari dal Parco della Favorita sino a Monte Pellegrino. La Favorita, un parco dove i palermitani sono soliti godere il fresco delle giornate primaverili in buona compagnia ed attorno ad un ricco barbecue. Presidiati dai Carabinieri i due viali intitolati ad Ercole e Diana che attraversano parallelamente il Parco collegando la città con la nota località balneare di Mondello esortando gli automobilisti ad una guida sicura e responsabile.

L'impegno dei Carabinieri per prevenire i furti è costante, tuttavia, per reprimere il fenomeno, invitiamo i cittadini a concorrere in sinergia, segnalando al "112" del Pronto Intervento persone o veicoli sospetti notati nelle strade e nei pressi di abitazioni, annotando i numeri di targa e il tipo degli automezzi, soprattutto quando si aggirano in una zona con affare guardingo e sospettoso.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna