Amiamo la nostra casa comune

fumetto di Stefano Gorgone

Carissimo direttore,
tutti abbiamo auspicato che dopo il lockdwon ci potesse essere una conversione culturale ed un cambiamento degli stili di vita. Invece, per quello che è dato constatare, “ nulla di nuovo sotto il sole”.

Monreale, quella segnaletica un po’… così

fumetto di Nino Casamento

E’ apprezzabile lo sforzo della nostra amministrazione comunale per adeguare Monreale alle regole della circolazione di una città europea. Mi riferisco alla realizzazione della viabilità pedonale di via Venero, se poi c’è l’incivile che posteggia l’auto nel circuito è inevitabile lo zig zag del pedone tra la strada e il marciapiede. Già il marciapiede. Ma dov’è?

Anziani e giovani nel tempo della pandemia

fumetto di Stefano Gorgone

Carissimo direttore,
vedendo martedì scorso un uomo molto avanti negli anni seduto da solo nell’antivilla comunale, mi è venuto spontaneo ripensare ai versi dell’amico professore Pino Scalici, scomparso nel 2003 : “Vecchio…..ti trascini pesantemente per i viali solitari degli alberi anneriti, elemosinando il sorriso del fanciullo senza meta”.

La lettura nel tempo della pandemia

fumetto di Stefano Gorgone

Carissimo direttore,
leggere è “ il respiro della mente”, affermano gli psicologi. Ha un valore terapeutico, oltre che educativo e formativo perché ci aiuta a gestire meglio lo stress, le emozioni, la paura del presente e del futuro. E questo, ancor di più, in una fase così delicata della nostra vita, nel tempo della pandemia segnato da fragilità ed incertezze.

Dopo 70 anni resiste ancora: a quando la caduta del segreto di Stato sulla morte di Salvatore Giuliano?

fumetto di Lino Buscemi

A Castelvetrano si consumò una cinica “sceneggiata”. Pezzi dello stato e mafia, per la prima volta dopo la nascita della repubblica, si accordarono per liquidare definitivamente il bandito

Il “fantasioso” assassinio del bandito Salvatore Giuliano è destinato, dopo settanta lunghi anni, a rimanere immerso, forse per sempre, nella nebbia più fitta dei cosiddetti “segreti di Stato”.

La bellezza salverà il mondo

fumetto di Stefano Gorgone

Carissimo direttore,
conosciamo tutti la frase di Dostoevskij, “la bellezza salverà il mondo”. Mi chiedo spesso se questo sia possibile nella nostra città normanna, ricca di storia e di monumenti, ma segnata in gran parte del suo territorio da incuria e degrado ambientale, anche se le amministrazioni comunali che si sono succedute nel governo del nostro comune si sono impegnate in un processo di sviluppo socio-culturale.