Controlli dei carabinieri: 19 denunciati, 6 segnalati al Prefetto, 60 contravvenzionati

Il bilancio della capillare attività degli uomini dell'Arma

MONREALE, 15 maggio – E' di diciannove denunciati a piede libero, sei segnalazioni al Prefetto per uso personale di droga e 60 contravvenzioni il bilancio dei controlli dei carabinieri della Compagnia di Monreale nel week end.

Un'attività che è stata condotta dagli u omini dell'Arma a Monreale, Pioppo, San Martino delle Scale, Villaciambra, Altofonte, San Cipirello e San Giuseppe Jato ed è stata finalizzata alla repressione dei reati contro il patrimonio, al contrasto del fenomeno delle cosiddette "stragi del sabato sera", contro l'abusivismo edilizio, al controllo della circolazione stradale, alla prevenzione e repressione del traffico di sostanze stupefacenti:

Per furto di energia elettrica a Pioppo sono stati denunciati S.R. e C.A.C. perché avevano realizzato degli allacciamenti abusivi alla rete elettrica pubblica per alimentare gli impianti delle proprie abitazioni. Per abusivismo edilizio il deferimento è arrivato, invece, per N.C., F.D., M.D., e A.G., i primi tre di San Giuseppe Jato e l'ultimo di Pioppo: avevano fatto realizzare delle strutture in cemento armato, destinate a civile abitazione senza le autorizzazioni di legge.

P.P.G. e B.A.D., entrambi di origine polacca ma domiciliati a San Cpirello, sono stati denunciati per esercizio abusivo di professione medica, in quanto sorpresi a vendere al pubblico occhiali da vista sprovvisti di etichettatura e privi di attestato di conformità.
Per P.G., M.C. e D.D.S., il primo di Monreale e gli altri di San Cipirello, la denuncia è scattata per violazione degli obblighi delle misure di prevenzione e cautelari cui sono sottoposti. D.S., di San Cipirello, è stato denunciato per sottrazione di cose sottoposte a sequestro amministrativo, avendo portato a deterioramento un'autovettura sequestrata e allo stesso affidata in custodia; M.F. di Monreale, per uso di atto falso, avendo esibito ai militari , nel corso di controllo alla circolazione stradale, un contrassegno assicurativo palesemente contraffatto; C.P. di Altofonte, sorpreso con un coltello a serramanico, sul porto del quale non aveva fornito giustificato motivo; M.P. e F.M., entrambe di Altofonte, per guida senza patente; R.R., S.C. 25enni e M.G. 44enne, di Monreale, per guida in stato di ebbrezza, sorpresi alla guida delle proprie autovetture con tasso alcolemico superiore a 0,8 g/l accertato mediante etilometro.
I carabinieri, inoltre, hanno segnalato al Prefetto di Palermo, per detenzione per uso personale di stupefacenti, sei giovani, tra i 18 e i 30 anni, di cui uno di Villaciambra, tre di Palermo, uno di Monreale e uno di San Martino delle Scale, in quanto trovati in possesso, in situazioni differenti, di modiche quantità di hashish.

Hanno elevato, infine, circa 60 contravvenzioni al codice della strada per violazioni che vanno dalla guida senza cinture di sicurezza, al mancato uso di casco protettivo, alla revisione scaduta e alla mancanza di documenti di guida e di circolazione.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna