Sabotato autocompattatore dell'Ato Palermo 2

Caputo: "Strategia contro l'amministrazione comunale"

MONREALE, 6 agosto – Danneggiato un automezzo dell’Ato rifiuti “Alto Belice Ambiente”. Stanotte qualcuno ha sabotato, il più grande auto compattatore della società che cura la raccolta della spazzatura.

A darne notizia è il vicesindaco di Monreale Salvino Caputo, molto preoccupato per l’inquietante vicenda che non ha esitato a definire un sabotaggio.

«Ormai è chiaro che esiste – ha denunciato Caputo – una strategia per danneggiare l’amministrazione comunale di Monreale che con impegno e determinazione ha deciso di risolvere in via definitiva il problema della spazzatura sul territorio comunale. Purtroppo nelle periferie, questa mattina, i rifiuti non sono stati raccolti, il che crea malumori contro chi governa la città. Il sabotaggio, di questo si tratta, avrebbe potuto causare un grave incidente al mezzo se si fosse messo in movimento. Tale eventualità è stata scongiurata dai controlli effettuati tutte le mattine, ma le periferie cittadine sono rimaste sporche».

Dalla perizia sul mezzo è emerso che ad essere stato rimosso è il bullone che controlla il sistema di guida che non può essere svitato senza un’adeguata attrezzatura. La manomissione è avvenuta nell’autoparco di Aquino.

«Insieme al commissario liquidatore Roberto Terzo – ha aggiunto Caputo –abbiamo denunciato il tutto ai Carabinieri, per fare luce sull’accaduto e individuare i responsabili».

«Per prevenire tali atti – ha aggiunto Roberto Terzo – siamo stati costretti a rivolgerci ad una società esterna per installare un sistema di monitoraggio, H24, dell’intero autoparco».

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna