Aci-Giurintano

Santa Cristina Gela, i carabinieri scoprono una discarica abusiva. Denunciato un palermitano

Carcasse, d'auto, copertoni dismessi e lastre di eternit

SANTA CRISTINA GELA, 6 settembre - Ieri sera mentre erano impegnati nelle opere di spegnimento di un incendio che aveva interessato alcuni ettari di area boschiva in località Zotta del Pomo di Santa Cristina Gela, i carabinieri della Stazione locale hanno rinvenuto all’interno di un terreno privato una discarica incontrollata di rifiuti speciali.

In un’area di circa 3.000 metri quadri, il proprietario del terreno, un pensionato 54enne di Palermo, aveva accatastato tre carcasse di autovetture, diversi pneumatici dismessi, rottami vari e alcune lastre in eternit, senza alcuna autorizzazione prevista dalla normativa vigente.

Pertanto, i militari dopo aver sottoposto a sequestro l’intera area, hanno denunciato a piede libero l’uomo per smaltimento di rifiuti speciali in mancanza delle autorizzazioni ed in violazione della legge, fatto aggravato dall’esistenza nella provincia di Palermo dello stato di “emergenza rifiuti”.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna