Aquino, si fingono carabinieri e rapinano una famiglia in casa

Sulla vicenda adesso indagano i carabinieri di Monreale

MONREALE, 21 ottobre – Una rapina in villa è stata messa a segno ai danni della famiglia Caravella, all’interno della loro abitazione di via Cavallacci, 39 ad Aquino. I rapinatori hanno finto di essere carabinieri, facendosi aprire la porta d’ingresso con una scusa.

È avvenuto intorno alla mezzanotte di mercoledì, quando davanti al cancello della casa si è presentata una Fiat Punto scura con il lampeggiante, occupata da quattro uomini. Due di loro indossavano la pettorina dei carabinieri ed hanno detto ai padroni di casa di dover notificare un verbale.

I malcapitati hanno aperto l'ingresso ed a quel punto per loro si è materializzato un incubo, perché i quattro, con una pistola (forse giocattolo) hanno minacciato la famiglia, facendosi aprire la cassaforte e portando via duemila euro in contanti, oltre ad alcuni gioielli. Il marito della signora, che aveva aperto la porta, ha tentato di reagire, ma è stato scaraventato a terra. In casa c'era pure il figlio diciottenne.

Prima di andare via i rapinatori hanno chiuso la famiglia in bagno. Quando i padroni di casa sono riusciti a liberarsi hanno avvertito i carabinieri di Monreale, che, dopo aver effettuato i rilievi del caso ed ascoltato le vittime, adesso indagano sulla vicenda.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna