Studio Radiologico Gargano

Raid vandalico nella notte: devastate la Veneziano e la Morvillo

Distrutta pure la carrozzina di un alunno disabile. Indagano i carabinieri

MONREALE, 16 gennaio – Vandalizzate nella notte due scuole monrealesi: si tratta dell'istituto comprensivo "Antonio Veneziano" di via Kennedy e della scuola elementare "Francesca Morvillo" di via Biagio Giordano.

L’amara sorpresa l’hanno avuta i bidelli della scuola media Veneziano quando stamane, nell'aprire i cancelli, si sono accorti che questi erano stati sigillati con l'Attak. All'interno hanno trovato l'ingresso principale sbarrato da alcuni banchi, tanto che sono stati costretti ad entrare da una porta secondaria. Ma hanno anche trovato alcune finestre chiuse sempre con una sostanza adesiva. I vandali hanno messo a soqquadro il pianterreno, così come testimoniano le nostre immagini, in particolare la portineria, la sala professori ed alcune aule, hanno inoltre svuotato tutti gli estintori, spargendo la polvere dappertutto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno fatto i rilievi del caso.

La preside Beatrice Moneti fortemente amareggiata per l'accaduto, come tutto il corpo insegnanti, ha immediatamente organizzato l'ingresso degli alunni. Quelli le cui aule si trovano al primo piano sono entrati tutti, perchè questo non è stato devastato. Invece gli alunni del piano terra, dapprima sono stati sistemati nella palestra della scuola e poi rimandanti nelle rispettive aule che nel frattempo, grazie al solerte intervento dei bidelli, erano state ripulite, non senza difficoltà perchè si è reso necessario l’uso delle mascherine per non inalare la polvere degli estintori. Stessa brutta sorpresa alla scuola elementare Morvillo. Nella notte i malviventi sono entrati da una finestra sul retro, rompendo un vetro. Hanno scaraventato a terra i colori a tempera dei bambini della scuola materna, i sacchi della spazzatura e della raccolta differenziata, tutti sparsi nei corridoi dell'ala sinistra, hanno buttato anche detersivo e sapone liquido sui pavimenti.

L'episodio più sconcertante, però, così lo ha definito la vicaria Angela Ganci, è la distruzione della sedia a rotelle di un alunno disabile. “Esprimo ferma condanna – dice il sindaco Filippo di Matteo – di fronte a questi gesti vili compiuti ai danni di un bene comune quale è la scuola pubblica. A maggior ragione se si distrugge pure la carrozzina di un bambino disabile, che solo grazie a questo strumento può frequentare le lezioni”.

 

 

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/gallerie/devastazione_scuole] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb127_] thumb_cache_dir=[thumbs100] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[30]}

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna