Spaccio di droga e furti di energia, 5 arrestati dai carabinieri

I militari, inoltre, hanno denunciato 12 persone in stato di libertà

MONREALE, 24 aprile – Cinque persone sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Monreale e ben dodici sono state denunciate in stato di libertà nel corso di una serie di servizi a largo raggio condotti dai militari.

In particolare la Stazione di San Martino delle Scale ha sottoposto a controllo, insieme a tecnici dell’Enel, un intero stabile in via Montefiascone: è risultato così che quasi tutti gli inquilini sottraevano indebitamente energia elettrica, ciascuno per la propria abitazione, scoprendo così un vero e proprio illecito di massa. Tre gli arrestati: L.P.I. 32 anni, P.C. 45 anni e P.G.42 anni, mentre un quarto inquilino, deferito in stato di libertà, aveva pure manomesso il contatore e successivamente lo aveva ripristinato, sperando di scampare alle verifiche, anche se i militari hanno notato che il furto era stato consumato in passato. I tre arrestati, dopo una notte ai domiciliari,in sede di rito direttissimo si sono visti convalidati l’arresto in attesa di giudizio.

A Pioppo, invece, i Carabinieri Nucleo Operativo e Radiomobile sono stati impegnati in una incisiva attività di contrasto al consumo e spaccio di sostanze stupefacenti. L’azione si è conclusa con l’arresto di Giuseppe Calvaruso, 23 anni e Giuseppe Agnello, 19, e con il deferimento in stato di libertà di una donna. L’operazione è scaturita grazie alla collaborazione di cittadini del piccolo centro che negli ultimi giorni avevano notato un sospetto “via vai” di giovani, fino a tarda notte, presso l’abitazione in cui risiedevano gli arrestati. I militari hanno allora organizzato una serie di servizi di osservazione nelle vicinanze dello stabile d’interesse, notando Agnello che riceveva due giovani nel proprio garage per poi farli uscire dopo pochi minuti. Scattato il controllo su quest’ultimi, successivamente segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti, rinvenivano due dosi di hashish dando così conferma a quanto si vociferava in paese.

Chiamata a rinforzo la pattuglia della locale Stazione, i carabinieri procedevano a immediata perquisizione dei tre piani di cui era composta la palazzina che dava esito positivo: infatti in una stanza si rinvenivano 3 panetti di hashish per un peso di complessivo di 250 grammi e una somma in contanti di poco più di mille euro ritenuti provento dell’attività di spaccio, mentre nel locale in uso ad Agnello veniva trovato quanto serviva al taglio e al confezionamento dello stupefacente: coltelli e bilancino di precisione. Tradotti presso il carcere dell’Ucciardone, dopo la convalida degli arresti i due si sono visti applicare la misura dell’obbligo di firma per due volte alla settimana.

Inoltre i militari durante controlli alla circolazione stradale, deferivano in stato di libertà 4 individui che avevano falsificato la polizza assicurativa per le vetture di loro proprietà, un soggetto trovato alla guida del proprio motoveicolo privo di patente perché mai conseguita e altre due persone che avevano alienato due veicoli su cui gravava un sequestro amministrativo ed erano in custodia giudiziale. Durante medesimo servizio un giovane palermitano veniva segnalato al Prefetto per uso personale di sostanze stupefacenti in quanto trovato in possesso di 0,8 grammi di hashish. Militari di San Cipirello hanno invece denunciato per maltrattamento di animali un pregiudicato, colto a malmenare senza motivo un cane, che ha poi necessitato di soccorso veterinario, ed un bracciante agricolo per aver realizzato alcune costruzioni abusive annesse alla propria abitazione.

 

 

 

Gallery

{yoogallery src=[/images/stories/gallerie/calvaruso-agnello] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb127_] thumb_cache_dir=[thumbs100] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[100]}

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna