Tentativo di furto nell'ex cantina Kaggio

Di Matteo: "Ottimo il lavoro dei carabinieri"

SAN CIPIRELLO, 12 agosto – Ieri notte i carabinieri della stazione di San Cipirello hanno registrato un tentativo di furto all'interno dell'ex cantina Kaggio, nella quale ignoti hanno cercato di portar via alcuni motori di aspiratori e irrigatori.

Sul posto si sono portati i militari della Compagnia di Monreale per gli accertamenti del caso. In atto ci sono le ricerche degli ignoti. Ed i carabinieri non escludono possibili e prossimi risvolti.

La cantina Kaggio, va ricordato, era stata confiscata dallo Stato al clan dei corleonesi ed assegnata dal Comune di Monreale al Consorzio "Sviluppo e Legalità" che l'ha affidata alle cooperative sociali, Placido Rizzotto, "Libera Terra" e "Lavoro Ma Non Solo". Soddisfazione per l'operato dei Carabinieri della Compagnia di Monreale è stata espressa dal sindaco Filippo Di Matteo, presidente del Consorzio "Sviluppo e Legalità".

"Siamo certi e fiduciosi che grazie all'intervento tempestivo dell'Arma, i Carabinieri riusciranno ad assicurare i colpevoli alla giustizia, in quanto si tratta di un bene simbolo nella lotta alla mafia". Il direttore del Consorzio "Sviluppo e Legalità, sollecita, inoltre, l'immediato intervento da parte dell'Enel, in quanto da diversi mesi l'ente, aveva sollecitato l'allaccio dell'energia elettrica per la messa in sicurezza del sistema di videosorveglianza, unico deterrente per prevenire furti e atti di vandalismo.

Il presidente Di Matteo, inoltre, sollecita l'Urega a definire rapidamente le procedure per la chiusura della gara d'appalto, per il recupero definitivo del Complesso Aziendale, per il quale è stato realizzato un progetto che ne prevede la destinazione a centro sperimentale per la viticultura del territorio.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna