Detenzione illegale di armi, Venturella sceglie il patteggiamento

A settembre la richiesta sarà valutata dal Gip Castiglia

PALERMO, 25 agosto – Bisognerà attendere settembre per sapere come sarà valutata dal gip Giuliano Castiglia la richiesta di patteggiamento a 2 anni avanzata da Silvestre Venturella, giardiniere del Comune di Monreale, in merito alla vicenda della detenzione illegale di armi.

Venturella, difeso dagli avvocati Salvino e Mario Caputo, dal luglio scorso si è visto revocare dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Palermo, Gioacchino Scaduto, la misura cautelare dell'obbligo di dimora, che gli era stata applicata nel gennaio scorso.

La strada del patteggiamento (3 anni e 8 mesi) ha scelto pure Francesco Cuomo, anch'egli coinvolto nella vicenda delle armi. Respinta, invece, l'ipotesi patteggiamento per l'ex comandante della Polizia Municipale di Palermo, Maurizio Pedicone, che, pertanto, dovrà andare a processo. Sarà giudicato col rito abbreviato. Il processo inizierà il 6 novembre davanti al giudice per l'udienza preliminare Giangaspare Camerini.

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna