Furto di energia elettrica, due persone arrestate

Al primo sono stati inflitti 9 mesi, la seconda attende il dibattimento

MONREALE, 26 agosto – Due persone sono state arrestate dai carabinieri per furto di energia elettrica. Si tratta di Matteo Cicala, disoccupato 61 anni e Viviana Granatella, 42, anch'essa disoccupata, sorpresi dopo controlli effettuati con l'ausilio di personale Enel.

A Pioppo i militari hanno verificato la posizione di Matteo Cicala, disoccupato monrealese classe 1951, che aveva illecitamente alimentato la sua abitazione di via Esterna S. Elia, mentre i colleghi della Stazione di Monreale, a seguito di un controllo ad un cantiere edile per la ristrutturazione di un immobile privato, hanno riscontrato la posizione irregolare di Viviana Granatella, classe 1970, disoccupata; in quest'ultimo caso i militari hanno deferito in stato di libertà anche l'ex-marito, L.L.E. classe 1969 che, intervenuto sul posto, aveva ammesso di essere l'artefice dell'allaccio.

Entrambi gli arrestati, hanno trascorso la notte ai domiciliari; nella mattinata dopo la convalida degli arresti Cicala si è visti inflitti 9 mesi di reclusione, tutti da scontare (la pena infatti per i suoi trascorsi non poteva essergli sospesa), mentre la donna, tramite il suo legale, ha richiesto i termini a difesa ed è stata rimessa in libertà in attesa delle successive fasi del dibattimento.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna