Perseguitava la sua ex amante, arrestato stalker palermitano

Picchiava la donna, minacciando di raccontare tutto al marito

PALERMO, 30 agosto - Agenti della Polizia di Stato, appartenenti alla sezione "Investigativa" del Commissariato di "Mondello" hanno tratto in arresto un 62enne palermitano, responsabile del reato di stalking nei confronti di una donna.

L'operazione dei poliziotti ha posto fine ad una lunga vicenda fatta di violente intrusioni nella sfera privata di una donna, persino costretta al trasferimento di ufficio, oltre che a variare abitudini e stile di vita. Lo stalker aveva intrecciato per anni una relazione extraconiugale con la vittima. I due amanti erano riusciti a tenere all'oscuro della relazione anche i rispettivi coniugi.

Quando la donna aveva deciso di troncare la relazione, l'uomo ha minacciato di raccontare della storia extraconiugale al marito della vittima ed ha pianificato e concretizzato un comportamento letteralmente persecutorio nei confronti della ex amante, in due circostanze addirittura costringendola a seguirlo nella sua macchina e picchiandola violentemente. Solo allora la vittima, fino a quel momento restia a denunciarlo per salvaguardare la serenità familiare, ha deciso di rivolgersi alla Polizia.

Alla denuncia della donna si è affiancata anche quella del marito, anch'egli interessato dal morboso atteggiamento dello stalker che gli ha effettivamente raccontato tutto. Lo stalker, costretto in regime di detenzione domiciliare per precedenti vicende di droga, fruiva giornalmente di un permesso di tre ore per motivi di salute che, in realtà, l'uomo sfruttava per seguire la vittima L'aggressore, in occasione delle violenze fisiche alla donna, era stato denunciato a piede libero e, così come previsto dalla legge, "ammonito" a stazionare in luoghi distanti da quelli frequentati dalla vittima.
I poliziotti, convinti di come invece l'uomo avrebbe perseverato nella sua condotta persecutoria, hanno approntato servizi di appostamento sul luogo di lavoro della donna, fin quando, ieri pomeriggio, hanno lo stalker sul fatto.

Un poliziotto in incognito ha accompagnato la vittima fin dentro l'abitacolo della sua vettura. Lo stalker, come sempre negli ultimi giorni appostato a breve distanza, accecato dalla gelosia e convinto che la donna avesse intrecciato una nuova relazione, si è avventato sulla vettura, ingiuriandoli, gridando ai due di averli filmati e di avere le prove della loro relazione. Lo stalker è stato in breve raggiunto dai poliziotti appostati a distanza di pochi metri e tratto in arresto.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna