Controlli dei carabinieri: due arresti e dodici denunce

Una denuncia pure per simulazione di incidente, mai avvenuto

MONREALE, 18 gennaio – Due persone, che si trovavano ai domiciliari, sono state arrestate dai carabinieri della Compagnia di Monreale. L'azione, spiegano i militari si inquadra nell'ambito di un vasto servizio coordinato di controllo del territorio effettuato mercoledì scorso.

In carcere sono finiti Anna Salerno, 43 anni, ed Angelo Marino, 45, entrambi monrealesi. La donna, che è stata condotta al "Pagliarelli", aveva già più volte violato le prescrizioni della misura cui era sottoposta: il 10 gennaio scorso era stata peraltro già arrestata per evasione ma, all'esito della convalida, era stata nuovamente posta ai domiciliari. Il Tribunale di Sorveglianza però, su richiesta dei carabinieri, che avevano contestato le diverse infrazioni perpetrate e la recente evasione, ha successivamente inasprito la misura con la custodia in carcere. E' stato inoltre tratto in arresto il 45enne Angelo Marino, sottoposto alla misura della detenzione domiciliare per espiare la pena di quattro mesi di reclusione per il reato di ricettazione.

Numerosi, inoltre le denunce in stato di libertà: proprio a Monreale, a seguito di accurata attività investigativa, i militari hanno denunciato per il reato di truffa L.P.P. che, con una serie di raggiri, aveva segnalato a un'assicurazione un sinistro stradale mai avvenuto con una ignara malcapitata, al fine di percepire ai suoi danni l'indennizzo.

A San Cipirello il pluripregiudicato Stefano Vassallo è stato deferito per aver violato le prescrizioni previste dalla misura della sorveglianza speciale cui è sottoposto poiché giunto in ritardo all'orario di firma impostogli.

Inoltre a seguito di serrati controlli alla circolazione stradale sono stati deferiti ciqnue soggetti per violazione degli obblighi di custodia di veicoli di loro proprietà già sottoposti a sequestro amministrativo, un cittadino che aveva rifiutato di fornire le proprie generalità durante un controllo, una donna palermitana che, a seguito di perquisizione veicolare, veniva trovata in possesso ingiustificato, nel cruscotto della vettura, di un coltello da cucina di 40 centimetri, 2 persone per guida in stato d'ebbrezza. Durante lo stesso servizio due minori monrealesi venivano colti in possesso di modiche quantità di marijuana e hashish e segnalati al Prefetto per uso personale di sostanza stupefacente.

 

 

 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna