Volevano mettere lo chef Natale Giunta nella morsa del pizzo. FOTO DEGLI ARRESTATI E VIDEO

Antonino Ciresi

Il ristoratore non si è piegato ed ha sporto denuncia

PALERMO, 27 febbraio - Avevano pensato di estorcergli quattromila euro l'anno: duemila per Natale, duemila per Pasqua. Lo avevano "invitato" a mettersi a posto, ricordandogli di "non fare lo sbirro". Ed invece, Natale Giunta, noto chef palermitano, lo "sbirro" lo ha fatto.

 Ha denunciato i suoi estorsori ai carabinieri, che hanno avviato le indagini ed effettuato le intercettazioni necessarie, grazie alle quali i militari del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Palermo sono riusciti a smascherare quattro persone che avevano resto difficile la vita del ristoratore, tanto da fargli passare un anno d'inferno.

Fra gli arrestati anche un uomo di quasi settant'anni, originario di Monreale, Antonino Ciresi, finito in manette assieme ad altre tre persone, come abbiamo pubblicato nell'articolo precedente.

Giunta, imprenditore leader nel settore della ristorazione e del catering, noto anche per aver partecipato alla popolare trasmissione televisiva "La prova del cuoco" condotta da Antonella Clerici su Raiuno, ha avuto al suo fianco Confindustria Palermo e l'associazione antiracket Libero Futuro, che lo hanno spinto a presentare la denuncia oggi conclusa con gli arresti che sono scattati all'alba.

Sulla vicenda esprimono il loro plauso Libero Futuro, Addiopizzo e Confindustria Palermo. "L'operazione – si legge in una nota - è stata possibile grazie anche alla collaborazione dell'imprenditore che, avvalendosi dell'ausilio delle associazioni sopracitate, ha maturato la forza e il coraggio di resistere e denunciare le richieste estorsive subite. Anche in questo caso la positiva sinergia tra movimento antiracket e Confindustria è risultata decisiva nell'opera di convincimento alla denuncia. Il trend delle denunce rimane positivo. Si coglie quindi l'occasione odierna per rilanciare l'appello a tutti gli operatori economici della città che vivono stretti dalla morsa dell'estorsioni. Mai come adesso il momento è favorevole per affrancarsi definitivamente da tale fenomeno".

 

Gallery
{yoogallery src=[/images/stories/gallerie/arresto_estorsori] width=[127] height=[90] style=[lightbox] effect=[fade] spotlight=[0] prefix=[thumb127_] thumb_cache_dir=[thumbs100] thumb_cache_time=[1] load_lightbox=[1] thumb=[rounded] rel=[lightbox[mygallery]] load_lightbox=[1] resize=[1] order=[asc] count=[40]}

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna