Attentato Palazzo Chigi, per Giangrande lesione vertebrale cervicale

 E' in prognosi riservata, i sanitari decideranno in base all'evoluzione

ROMA, 28 aprile - Giuseppe Giangrande il brigadiere monrealese di 50 anni, ferito stamattina davanti Palazzo Chigi ha riportato una lesione alla colonna vertebrale cervicale, ma era in stato di coscienza, pur non ricordando nulla dell'accaduto.

Lo hanno affermato poco fa i sanitari del Policlinico Umberto I della capitale. Giangrande è arrivato presso il nosocomio romano alle 12.03, 23 minuti dopo l'attentato, trasportato dal servizio del 118. Ha subito una ferita da arma da fuoco a causa di un proiettile calibro 7,65 che è entrato nella regione "sovrascapolare destra". Il proiettile è stato estratto chirurgicamente. Sulle condizioni del brigadiere monrealese i sanitari non si sono sbilanciati, limitandosi ad affermare che è ancora in prognosi riservata. Sulla base dell'evolversi delle sue condizioni, decideranno, eventualmente, di intervenire ulteriormente.

L'altro militare ferito, il carabiniere scelto Francesco Negri, 30 anni, ha riportato, invece, la frattura della tibia. Le sue condizioni sono migliori rispetto a quelle di Giangrande.

 

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna