Presunti emissari dell'Enel in giro per Monreale: occhio alla truffa

Della presenza di due donne sono già stati allertati i carabinieri

MONREALE, 6 dicembre – Girano da qualche giorno per gli edifici di Monreale due donne, col metodo del "porta a porta" affermando di essere emissari dell'Enel e chiedendo ai cittadini che aprono loro la porta di casa informazioni circa un presunto contratto relativo alla fascia bi-oraria dell'Enel. Le donne hanno una chiara inflessione albanese nel modo di parlare.L'orario preferito per effettuare questa azione è quello di pranzo, quando, molto spesso, nei palazzi dotati di servizio portineria, questo è sospeso, prima dell'apertura pomeridiana.

Sono già diversi i cittadini allertati, che hanno avuto modo di imbattersi in questa situazione. Al momento non si sa con precisione se l'azione delle donne abbia già mietuto qualche vittima, specie fra le persone più anziane, più facilmente suggestionabili e quindi depredabili.

Più volte l'Enel, in varie campagne di comunicazione, ha ribadito di non utilizzare il metodo "porta a porta" per mantenere i contatti con gli utenti ed anche i carabinieri, tanto il comando provinciale, quanto quello della Compagnia di Monreale, hanno sempre invitato i cittadini a diffidare da questi approcci, evitando, quanto più è possibile, di aprire la porta di casa.

 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna