Il Tar accoglie il ricorso: sospeso lo stop all'eolico imposto dalla Regione

Ritenuto fondato il ricorso della Solarwind 2 srl

PALERMO, 8 gennaio - La seconda sezione del Tar della Sicilia ha accolto la richiesta di sospensiva del decreto del governo Crocetta che stoppava gli impianti eolici. Ritenuto fondato, dunque, il ricorso della Solarwind 2 srl.

L'azione dell'impresa si era indirizzata contro la deliberazione della giunta regionale 319 del 26 settembre 2013, con oggetto "procedimenti autorizzativi per la costruzione di impianti alimentati da fonti rinnovabili eoliche. I magistrati amministrativi (Filippo Giamportone presidente, Carlo Modica de Mohac consigliere, e Anna Pignataro primo referendario ed estensore), nella camera di consiglio tenuta oggi, hanno sostenuto che in ragione della "rilevanza economica degli interessi imprenditoriali vantati dalla parte ricorrente, sussiste il prospettato pregiudizio grave ed irreparabile".

Pertanto, va accolta la domanda di sospensione dell'efficacia dei provvedimenti impugnati" e "il competente organo burocratico regionale e' tenuto a concludere il procedimento autorizzatorio", mediante l'indizione di un'apposita conferenza di servizi entro il termine di sessanta giorni dalla notifica dell'ordinanza. La Regione e' stata inoltre condannata al pagamento a favore dell'impresa delle spese quantificate in 750 euro.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna